Venezia: dà fuoco alla moglie e poi fugge. Lei in gravissime condizioni

Venezia: dà fuoco alla moglie e poi fugge. Lei in gravissime condizioni

stop_femminicidioVENEZIA – Terribile quanto successo domenica sera in un laboratorio calzaturiero di Viganovo (Venezia), dove un uomo di 47 anni ha prima immobilizzato la moglie di 35 anni, poi le ha spruzzato del mastice infiammabile addosso per darle fuoco. L’uomo, riuscito a fuggire, è ora ricercato dalle forze dell’ordine. La donna, invece, ricoverata al centro grandi ustioni di Padova, versa in gravi condizioni, con ustioni al volto e al corpo.

La coppia, entrambi stranieri incensurati, gestisce il tomaificio sotto la propria abitazione. Questo particolare ha permesso alla donna di essere soccorsa in tempi brevi: alcuni parenti, residenti nello stesso condominio, hanno udito le sue grida disperate e si sono immediatamente attivati per soccorrerla. Il mastice infiammabile, spruzzato sul corpo e sul volto della donna e utilizzato solitamente per incollare le scarpe, ha reso però arduo il compito di domare le fiamme. La donna è attualmente in prognosi riservata. Solo nei prossimi giorni si potrà stabilire con certezza l’effettiva gravità della situazione.

Giacomo Di Valerio
22 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook