Eboli: Medico contrae meningite, nessun pericolo contagio

di Luca Granima

Eboli.Il sub commissario dell’Asl salernitana Sara Caropreso ha comunicato che un medico della zona ha contratto la meningite, ma nonostante ciò non vi deve esser allarmismo poiché non è contagioso. La Caropreso ha dichiarato che «Non c’è alcun pericolo per la popolazione – dice la dottoressa Caropreso nel corso di una conferenza stampa convocata ad hoc-, ad Eboli sono state già attivate tutte le procedure previste dai protocolli, inoltre siamo alle prese con una variante della malattia non contagiosa».

L’uomo un medico in servizio presso lo stesso ospedale della Piana del Sele, ricoverato lunedì pomeriggio, secondo gli esami clinici è affetto da meningite pneumococcica, variante decisamente meno contagiosa della malattia e per questo non c’è pericolo di contagi.
Mario Minervini, direttore sanitario dell’ospedale di Eboli ha dichiarato che «Il paziente è a rischio ed in questo momento è ricoverato in prognosi riservata. Già ieri sera (lunedì, ndr) i familiari ed il personale medico ed infermieristico che è entrato in contatto con il paziente sono stati sottoposti alle misure di profilassi, oggi però l’esito degli esami ci consente di dire che è svanito il rischio epidemia»
I medici dopo aver visionato il caso con il reparto malattie infettive dell’Istituto Spallanzani hanno escluso il pericolo di un focolaio. Altra conferma è arrivata da Domenico Della Porta, direttore del Dipartimento di Prevenzione che ha dichiarato che: Di casi di meningite pneumococcica dovremmo registrarne da uno a tre ogni centomila bambini, quindi ogni anno in provincia di Salerno dovremmo avere tra i dieci ed i quindici casi di malattia: numeri che tuttavia non abbiamo mai raggiunto. Nel nostro territorio, infatti, i dati sono ampiamente inferiori rispetto alla media nazionale».

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook