Nube tossica tra Albenga e Ceriale: Dieci turisti ricoverati

di Aldo Marucci

Una nube tossica ha procurato forti bruciori agli occhi ed alla gola ad una decina di persone, tra cui turisti che soggiornavano in un campeggio ad Albenga, che sono stati ricoverati per accertamenti. Ancora non si è riusciti a capire da cosa sia stato dovuto lo sprigionarsi della nube che ha avvolto una zona compresa tra Albenga e Ceriale. Alcune ipotesi vedono una possibile perdita di qualche sostanza tossica da una delle aziende agricole della zona o da un camion guasto.

La nube ha cominciato a manifestarsi verso le ore 23 di ieri, sul posto sono subito intervenuti gli uomini del 118 i Carabinieri ed i Vigili del fuoco. Nel frattempo la magistratura di Savona ha aperto un inchiesta per far luce sul fatto.

 

Il sindaco di Albenga, Rosalia Guarnieri, ha poi dichiarato che: “E’ ancora presto per poter capire che cosa sia accaduto. Una situazione che dovrà essere chiarita attraverso approfondite indagini”.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook