Tragedia in Irpinia: pullman precipita per 30 metri, almeno 38 le vittime

Tragedia in Irpinia: pullman precipita per 30 metri, almeno 38 le vittime

Irpinia2Non sono ancora note le cause dell’incidente che nella notte ha visto coinvolto un autobus sull’autostrada A16 Napoli-Bari nei pressi di Monteforte Irpino (Avellino). Il mezzo, forse per un cedimento del sistema frenante o, più probabilmente, per lo scoppio di una delle due gomme posteriori, ha dapprima tamponato una serie di vetture in coda, per poi piegarsi fuori dal viadotto Acqualonga e, sfondando il guardrail, è precipitato lungo la scarpata con un volo spaventoso di circa 30 metri.
Dei pellegrini all’interno (tra i 47 e i 49), di ritorno dai luoghi di culto di Padre Pio, almeno 38 i morti, 9 i feriti gravi, per i quali saranno decisive le prossime ore di spasmodici interventi.
Secondo le prime indiscrezioni, sarebbe numerosa la presenza di bambini a bordo. Il tratto autostradale, macabro scenario della tragedia, non sarebbe nuovo ad incidenti mortali, così come testimoniato dagli operatori della polizia stradale e dai primi testimoni oculari.
Testimonianze, quelle dei civili, segnate dall’orrore provato alla vista dei corpi, lamiere e vetri cosparsi ovunque ed accompagnati dalle grida di aiuto che guidavano, lungo il burrone, le iniziali manovre di soccorso, reso difficoltoso dalle sterpaglie e dall’impervietà della zona.
Si attendono evoluzioni per quanto concerne le responsabilità dell’autista, anch’egli perito nella sciagura, autore, in corrispondenza del rallentamento segnalato, della disperata frenata che ha preceduto il disastro.
I feriti, tra cui 6 bambini e tanti in condizioni gravi,  sono ricoverati in diversi ospedali della zona e si attendono i bollettini medici per avere notizie aggiornate sulle loro condizioni.
In queste ore sono in corso i dolorosi riconoscimenti da parte dei parenti delle vittime, nel frattempo giunti sul posto del catastrofe.

di Mattia Coletti
29 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook