Pescara, esplode fabbrica di fuochi d’artificio: un morto e 5 feriti

Pescara, esplode fabbrica di fuochi d’artificio: un morto e 5 feriti

Pescara. Un boato così forte che è stata avvertita anche a molti chilometri di distanza. Così è stato definito dagli abitanti del posto l’esplosione che stamani è avvenuto nel deposito di fuochi d’artificio della ditta Di Giacomo, con sede nella contrada Sant’Angelo a Picciano, in provincia di Pescara.

Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco, ma dopo il loro arrivo sono giunte altre due deflagrazioni. Al momento si registrano cinque feriti, due civili e tre vigili del fuoco, due di loro sono stati medicati sul posto mentre il terzo è stato portato all’ospedale di Pescara.

Si registra anche una vittima, si tratta del figlio del proprietario appena 22enne. Sono in corso intanto le ricerche di eventuali dispersi, per ora mancano all’appello altre sei persone.
I vigili del fuoco sono al lavoro, con cinque squadre e un elicottero, anche per spegnere alcuni incendi scoppiati nei terreni circostanti.

Il responsabile della comunicazione del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Pesacara, Paolo D’Angelo, ha spiegato che la situazione è particolarmente delicata, i vigili devono fare particolar attenzione nell’avvicinarsi alle fiamme: «in quanto nella fabbrica c’è ancora parecchio materiale inesploso».

E. F.

(@FerdinandiE)

25 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook