Suicidio choc, donna falciata da decine di auto

di Ivan Figurino Gangitano

Frosinone, un donna M.P.P., una 50 enne residente nel frusinate, ha scelto un modo di suicidarsi a dir poco macabro quasi da film horror. Ha fermato la sua auto, sul ciglio della strada lungo la super strada Sora-Frosinone all’altezza di Boville Enrica, la città dove risiedeva la donna, è scesa dall’auto   e si è stesa al centro della carreggiata aspettando l’inesorabile morte.

Difatti da lì a poco è stata investita da diverse auto, almeno dieci, secondo le prime ricostruzioni realizzate dai Carabinieri della stazione di Alatri. Le auto in  transito in quel momento purtroppo non hanno potuto evitare la donna distesa sulla carreggiata, i primi soccorritori arrivato sul posto hanno visto una scena a dir poco raccapricciante, i resti della donna sparsi ovunque lungo la carreggiata per diverse centinaia di metri ed i conducenti delle auto, fautori di quello scempio, disperati e sotto choc ed incapaci di fornire una spiegazione di quanto successo.

Per recuperare il corpo straziato della donna e per effettuare i rilievi del caso è stato necessario chiudere per ore la superstrada, in entrambi i versi, per alcune ore.

Al momento non sono ancora note le cause di questo gesto inconsulto e delle motivazioni più recondite che hanno spinto la donna ad un gesto estremo ed anche con una modalità così particolare, macabro e doloroso.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook