Salerno: padre filma i figli, vittime dei suoi stessi abusi

Salerno: padre filma i figli, vittime dei suoi stessi abusi

salerno-padre-fila-figli-vittime

Normalmente, i genitori dovrebbero essere le sole persone capaci di proteggere i propri figli, coloro dei quali ci si può sempre fidare, invece la cronaca odierna non fa che smentire questa solida credenza, portando alla luce storie colme di sofferenza e orrore, inconcepibili da accettare e come tali da perseguire penalmente.

Luogo della triste vicenda in questione è Salerno, dove un uomo di 55 anni, con la complicità di due suoi amici, di 51 e 57 anni, obbligava i tre figli adolescenti a subire ininterrottamente violenza sessuale. Come se non bastasse, dalle indagini effettuate, iniziate grazie ad importanti e decisive segnalazioni, è emerso che i ragazzini venivano filmati dal padre, in occasione di ogni episodio di abuso, per poi diventare protagonisti di veri e propri filmini a luci rosse, da inserire nel complesso e vasto mondo della pedopornografia.

All’atto della documentazione raccolta, sono quindi emerse intercettazioni telefoniche, che hanno poi contribuito a far arrestare i tre uomini, ora detenuti nel carcere di Salerno, responsabili di vessazioni e soprusi perpetrati a danno di minori. Le accuse a loro carico vanno dagli atti sessuali alla violenza sessuale di gruppo aggravata, con l’aggiunta per il padre dei tre ragazzini, del reato di maltrattamento in famiglia.

In conseguenza di ciò, il Gip del tribunale di Salerno nell’ordinanza di custodia cautelare ha emesso la sua personale sentenza, affermando che fatti di questa gravità accadono a causa dell’enorme degrado sociale in cui certi individui vivono, seriamente disturbati dal punto di vista psicologico e quindi umanamente e collettivamente irrecuperabili.

Selene Virdò
18 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook