“Caccia all’occidentale”: Commando Talebano entra in hotel e fa strage di “infedeli”

di Roberto Mattei

E’ accaduto alle 23 ore italiane del 28 giugno 2011 nel più grande e famoso albergo di Kabul, dove un numero imprecisato di terroristi ha assaltato la struttura provocando morti e feriti e al momento si sta battendo contro le Forze di Sicurezza Afghane.

Ascoli Piceno, 29 giugno 2011 – Un commando di talebani ha sferrato questa sera un violento attacco contro l’Intercontinental, il più grande e famoso hotel di Kabul, dove era in corso un dibattito sul passaggio delle attività di sicurezza dalla comunità internazionale alle forze afghane. Erano circa le 23, ore italiane, quando un numero imprecisato di terroristi ha fatto irruzione nella hall dell’albergo, tra i più frequentati dai cittadini stranieri, uccidendo almeno una decina di persone.

Un’operazione studiata fin nei minimi dettagli, con personale equipaggiato di armi pesanti e leggere nonché dai 2 ai 6 kamikaze al seguito, di cui almeno uno sarebbe riuscito a farsi esplodere al secondo piano dell’edificio mentre altri uomini rastrellavano occidentali nelle camere sparando a vista. L’attacco è già stato rivendicato dai talebani e un loro portavoce, Zabihullah Mujahid, ha dichiarato che i miliziani hanno ucciso almeno 50 ospiti dell’albergo. Secondo un giornalista che si trovava nelle vicinanze, al momento l’edificio sarebbe al buio e l’energia elettrica mancherebbe in tutta l’area circostante. Polizia e Forze di Sicurezza avrebbero circondato la zona con l’ausilio dei soldati americani e starebbero cercando di evacuare i feriti.

Nelle mani del commando ci sarebbero ancora degli ostaggi mentre altre persone sarebbero riuscite a fuggire approfittando dell’arrivo della polizia. «Mi son gettato a terra quando cinque o sei uomini hanno fatto irruzione nella hall sparando – ha raccontato uno degli uomini scampati al massacro – Poi sono entrati i poliziotti e sono riuscito a uscire». Al momento non si conosce la nazionalità degli ospiti dell’albergo. La Farnesina sta verificando l’eventuale presenza di italiani. E’ la seconda volta in otto anni che l’Intercontinental viene preso di mira da gruppi terroristici integralisti.

La prima volta nel 2003, quando l’edificio fu colpito da un attentato che però, non provocò vittime. Secondo le ultime notizie di Sky News on-line, tra le vittime dell’attentato di questa sera ci sarebbe anche un diplomatico canadese. Al momento è in corso una dura “battaglia” tra le forze di sicurezza afghane e i talebani che stanno opponendo una resistenza durissima.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook