Napoli: Non mori per malore, ma per pestaggio. Arrestate 7 persone

L’episodio risale all’aprile 2011 ed è sconcertante che solo ora i protagonisti del folle omicidio sono finiti in carcere.
Dopo 1 anno e 10 mesi  è arrivata la verità. La morte  di Raffaele De Rosa 36 anni di Casoria, morto nell’Aprile del 2011 non è avvvenuta per semplice malore, ma per le ferite causate da un branco di di giovani che assalirono all’epoca De Rosa, uccidendolo con una mazza da baseball  per vendicarsi di un diverbio sorto durante una partita di calcetto, alla quale partecipò il fratello della vittima.

In seguito a questa vicenda, i Carabinieri di Casoria, piccolo comune a pochi chilometri da Napoli, hanno arrestato 7 persone: Per tutti l’accusa  è di omicidio preterintenzionale. Fondamentali per il buon esito delle indagini è stata l’esumazione del cadavere e l’autopsia  con la quale si è scoperto che il decesso era stato provocato solo ed unicamente dallo spappolamento della milza, dovuto a violento pestaggio. ” E’ grave l’omertà che regna a Casoria – ha detto il capitano dei Carabinieri,  Migliozzi.” Un episodio simile – ha aggiunto – risale a circa 20 anni fa e anche allora nessun cittadino collaborò alle indagini.”

L. R. – redazione Napoli

2 aprile 2013

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook