Festa e delirio al S. Paolo per Gigi D’Alessio

Festa e delirio al S. Paolo per Gigi D’Alessio

13514257_1186168761405116_742836901_nE’ iniziato in leggero ritardo il Concerto di Gigi D’Alessio, ma l’attesa dei 25mila napoletani al S. Paolo non è stata delusa, perchè al ritorno del Gigi internazionale nella sua città d’origine, dopo 14 anni, subito è stata festa grande. Dagli spalti fino sotto il palco, quasi sull’erba verde del S. Paolo, il pubblico ha incominciato il suo grande tifo quando ha fatto la sua comparsa il cantante napoletano che ha affidato l’apertura del concerto, l’ ultimo del Malaterra tour 2016, a Chiara Crispo e i Dear Jack.

Trentuno sono stati i brani cantati da Gigi che, vestito in maniera semplice, con jeans e shirt nera, non si è mai fermato. “Sono a casa. Vi guardo tutti. Siete la mia famiglia. E’ un’emozione indescrivibile tornare al S.Paolo. Non ho parole. La scaletta è molto lunga questa sera. Pertanto, colui che domani deve andare a lavorare, so scurdasse di tornare presto a casa”  – ha annunciato dal microfono il cantante al pubblico napoletano.” Dobbiamo investire sui giovani, perchè loro sono il futuro. Questa battaglia ( terra dei fuochi n.d.r) non l’ho fatta da solo, ma anche grazie all’aiuto dei molti sponsor. A me non piace vedere gente che soffre. Vorrei vedere tutti sorridere tutti i giorni e non solo quando canto – ha esclamato il cantautore napoletano. “Come figlio di questa terra – ha continuato Gigi – ho voluto scrivere un atto d’amore per questa città. Se la vedo, me sbatt o’ core.”

13522565_1186168251405167_554180118_nAl concerto hanno partecipato anche Anna Tatangelo, Gigi Finizio, Sal Da Vinci e quasi a sorpresa Gianni Morandi che, quando è salito sul palco, ha fatto andare in estasi tutto il pubblico del S. Paolo. L’artista di Monghidoro si è presentato con il famoso brano “Scende la pioggia.” “Quale pioggia, questo è il paese del sole – ha replicato scherzando D’Alessio, che nell’occasione ha voluto ricordare il grande compagno Lucio Dalla. “La canzone italiana – ha detto Morandi – è quella napoletana. Non c’è nulla da fare.” Poi insieme, a Gigi d’Alessio, Morandi ha cantato “Na sera ‘e Maggio.”

“Gigi D’Alessio? E’ un figlio sofferente di Napoli e l’arte lo ha fatto grande anche negli altri che hanno avuto pregiudizi nei suoi confronti. Napoli ancora una volta dimostra che ha mille sfacettature. C’è il concerto di D’Alessio, Avitabile, Bennato. Tutti lasciano il segno. Napoli è come una pagnotta” – ci ha detto l’attore e cabarettista napoletano Angelo Di Gennaro, presente al concerto.

” E’ la prima volta che ho assistito dal vivo ad un concerto. Bellissimo. Il calore della gente è impressionante – esclama Luisa Marinacci, residente a Napoli, in via Epomeo.

13499682_1186170141404978_1733114339_o” E’ stato un grande evento con tanti personaggi importanti e famosi come Sauro da Vinci, Gigi Finizio  e Gianni Morandi. D’Alessio? Un cantante eccezionale, modesto che si è presentato con grande semplicità. Speriamo di vedere altri eventi importanti in questa struttura importante come il S. Paolo, dove  in passato molti famosi cantanti si sono emozionati sul palco. Vengo da Pomigliano. Non è la prima volta che assisto ad un concerto, anche perchè lavoro in campo teatrale” – ci dice un altro spettatore.

“Un bel concerto. C’è stata molta partecipazione. Le parole di Gigi hanno toccato tutti nel cuore e le sue canzoni esprimono sentimento ed amore” – ha aggiunto Andrea del quartiere Fuorigrotta.

Per la cronaca da registrare, prima dell’inizio del concerto, un episodio spiacevole avvenuto davanti allo stadio S. Paolo, dove alcuni scalmanati, nel tentativo di entrare senza biglietto nel settore Curva B, chiuso al pubblico, hanno aggredito alcuni steward. Per fortuna non gravi sono state le conseguenze. Durante il concerto, invece, alcuni donne, forse per la grande emozione, hanno accusato lievi malori, risolto subito grazie al pronto soccorso installato all’interno dello stadio.

servizio dell’inviato al S. Paolo: Luigi Rubino

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook