Potenza: continuano a morire decine di cani avvelenati

Da alcuni giorni si parla di numerosi casi di avvelenamenti di cani a Potenza. Sono già 15 i cani deceduti negli ultimi 3 giorni. Nella giornata di Domenica 22 Gennaio 2012, nelle zone di Bucaletto e in contrada Botte, sono stati rinvenuti altri tre cani di proprietà e due randagi morti per presunto avvelenamento, altri due meticci sono stati salvati grazie al tempestivo intervento dei proprietari.

Il Presidente dell’associazione Dna di Potenza, Diritti-Natura-Animali, Maria Argenzio, chiede l’intervento immediato del comune, dell’Asl locale e dei vigili urbani, in molti casi i cittadini, preoccupati per la salute dei propri animali, non sanno a chi rivolgersi in una situazione di emergenza. Come da disposizioni dell’Ordinanza del Ministero della Salute del 2008, infatti,  le norme sul divieto di utilizzo e detenzione di esche e bocconi avvelenati, prevedono da parte delle autorità comunali una serie di procedure e indagini di bonifica su tutto il territorio. Per i rioni di Potenza vagano almeno 600 randagi, secondo i dati raccolti dall’associazione Dna, l’intervento delle autorità è richiesto anche dai cittadini, che esasperati chiedono la tutela della propria incolumità dai tanti branchi affamati.

Emidio Carlomagno

23 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook