A Castelsaraceno (Pz) il comune vuole cambiare nome alle strade: i cittadini insorgono

E’ un braccio di ferro che va avanti da quasi un mese quello tra i cittadini di Castelsaraceno, piccolo centro in provincia di Potenza, e il loro sindaco Domenico Muscolino. I cittadini protestano contro il cambio di nome di alcune strade. Il problema non è solo cambiare la patente o la carta d’identità, va cambiato tutto il mondo, racconta uno dei cittadini.

Gli atti di proprietà, il microchip degli animali per chi possiede un’azienda agricola, la partita iva al catasto. All’appello degli abitanti di Frusci e Miraldo, le due zone “a rischio di identità”, ha risposto il presidente del Codacons Giuseppe Pugliese, che nella giornata di Martedi 12 Gennaio 2012 doveva incontrare il sindaco in rappresentanza dei cittadini. Ma il sindaco Muscolino non ha voluto ricevere nessuno. Un fatto grave ha commentato il Presidente dell’associazione dei consumatori, è il segno che chi sta nel Palazzo è molto lontano dai bisogni della gente. Il comune si è dichiarato disposto a pagare le spese dei cittadini per tutto quello che il cambio dell’intitolazione delle vie comporta, ma i cittadini si chiedono, “Se il comune non ha un euro, dove prenderà tutti i soldi che serviranno”?

Emidio Carlomagno

19 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook