Basilicata: Soppressi 22 uffici del giudice di pace

Il provvedimento del governo, che prevede l’accorpamento alle sedi dei tribunali ha soppresso oltre 670 strutture in tutta Italia. In Basilicata gli uffici che chiudono sono 22. Un 2012 che nasce sotto una cattiva stella per la giustizia lucana, anche se esiguo rispetto al numero di chiusure in tutta Italia, la cifra è importante per una regione che da sempre vive di piccoli numeri. La manovra, annunciata già a Novembre, ha l’obiettivo di recuperare personale amministrativo da destinare ad altre sedi.

Quali sono gli uffici del giudice di pace che chiudono in Basilicata: vengono soppressi gli uffici di Lauria, Sant’Arcangelo, Chiaromonte, Irsina, Pisticci, Rotondella, San Mauro Forte, Stigliano, Tricarico, Palazzo, Pescopagano, Rionero, Venosa, Acerenza, Avigliano, Bella, Calvello, Genzano, Laurenzana, Marsico Nuovo, Vietri di Potenza e Viggiano. Come dichiarato dal Presidente dell’Ordine degli avvocati di Matera, Francesco Barardengo, la chiusura di alcuni uffici rende la situazione nella provincia materana molto difficile, l’unico presidio aperto resterebbe infatti quello del capoluogo. La soluzione per salvare gli uffici soppressi è da ricercare nei comuni, che devono farsi carico delle spese per la gestione e dei fitti per gli edifici.

Emidio Carlomagno

16 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook