Paola Mattavelli
Paola Mattavelli

Biografia

Scrivere è sempre stato un bisogno impellente. Sono appassionata di lettura, musica, arte e convivialità, oltre a essere estremamente curiosa. Una frase che mi rappresenta, della poetessa Wislawa Szymborska: «Morire quanto necessario, senza eccedere. Rinascere quanto occorre da ciò che si è salvato».

Articoli

Animal House, «toga, toga, toga!»

Stasera si toga con Animal House, precisamente alle 21.22 su Studio Universal. Un film di John Landis difficile da raccontare, che ha visto la luce in un 1978 lontano solamente negli anni ma non nel cuore. Un film che crea dipendenza, complicato per chi l’ha visto non rigoderselo a spot, come un rituale da rispettare o un amico da ritrovare.…
Commenti

Settimo non rubare. Alcuni vertici di FNM lo facevano “con orgoglio”

«Dio ci ha fatto un trattamento di favore, perché ha scritto questo comandamento proprio per noi italiani, è una norma ad personam, anzi pare lo abbia scritto direttamente in italiano. E’ quello al quale si obbedisce di meno, in Italia lo capiscono solo i bambini. Oggi essere ladri non fa più nessun effetto, eppure vendere la propria anima è il…
Commenti

Far tacere la mafia

Non è passato molto dal 21 marzo, giorno che non segna solamente l’ingresso nella primavera ma anche la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, perché, come si legge nel sito di Libera, «in quel giorno di risveglio della natura si rinnovi la primavera della verità e della giustizia sociale». È dal 1996 che ogni anno…
Commenti

Land of mine, la Storia riemerge dalla sabbia

«Land of mine ‒ Sotto la sabbia» di Martin Zandvliet è un film intimo, a tratti lento, seppur con schegge di spietata e cruda brutalità. Il fatto storico in cui si muove la narrazione è uno scorcio delle immediate conseguenze causate dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, una lente d’ingrandimento sulle coste della Danimarca e sulla violazione della Convenzione di…
Commenti

Giorgio Ariani è morto ma il suo «sorriso giovane» rimane

Il 5 marzo scorso è morto ad Empoli Giorgio Ariani, attore, comico e doppiatore italiano. Un volto ed una voce riconoscibilissimi nel panorama della commedia, della tv e del doppiaggio italiano (la voce di Ollio in una trentina di film, tanto per citarne uno), soprattutto degli anni ’80, noti forse più del suo nome. Classe 1941, un toscanaccio nato per sbaglio in…
Commenti
Pagina 6 di 68« Prima...45678...203040...Ultima »