Wang, il tredicenne prodigio: L’hacker più giovane del mondo

Wang, il tredicenne prodigio: L’hacker più giovane del mondo

Wang-zehengyangWang Zhengyang studente tredicenne della Scuola superiore affiliata all’Università Tsinghua, è un ragazzino cinese che è stato soprannominato “hacker prodigio”, il più giovane al mondo.

Sta già collaborando con la Tsinghua University di Pechino, ma c’è chi è terrorizzato che le capacità di Wang possano essere usate per scopi non proprio leciti, i media infatti, hanno puntato il dito contro il ragazzino in quanto ha usato le sue capacità per scopi personali illegali.

Wang in effetti è diventato famoso per essersi infiltrato nel sistema della scuola e aver rubato le soluzioni dei test ai quali si sarebbe dovuto sottoporre. Insoddisfatto però di aver risolto solo il problema dei compiti, il ragazzino ha anche hackerato un sito on line di giocattoli per modificare il prezzo del gioco facendolo passare da 2.500 Yuan ad 1 Yuan.

Un passato di certo non lodevole per un tredicenne apparentemente innocuo. Ma nonostante tutto Wang ha voluto migliorare la sua reputazione,
giurando all’Internet Security Conference 2014 di Pechino, che d’ora in poi userà le sue capacità solo al servizio del bene.

Ecco come si giustifica Wang: «Dovete attaccarli i siti per scoprire le loro debolezze, ho hackerato il sito della scuola scoprendo le falle che andrebbero sanate e il gioco a 1 Yuan non l’ho mai comprato e ho avvertito il negozio che ero riuscito a violare il sistema di sicurezza». Poi, a conferma delle sue buone intenzioni, si è scagliato contro i “cattivi” della rete: «Penso che hackerare siti per profitto sia immorale. Non voglio usare il mio talento per qualcosa di illegale».

Manterrà la parola il baby hacker?

Serena Panacchia
10 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook