Giornata mondiale del gatto

Giornata mondiale del gatto

I sinuosi cugini delle tigri saranno celebrati oggi in tutta Italia in occasione della festa a loro dedicata

FESTA DEL GATTO“Anche il più piccolo dei felini, il Gatto, è un capolavoro”. Essere considerati un capolavoro non è da tutti, se poi chi ti ritiene tale è un genio della storia come Leonardo da Vinci, allora potrai beartene per il resto della tua esistenza. E sembra quasi che i gatti con la loro eleganza e regalità siano pienamente consapevoli di essere un capolavoro della natura.

Animali romantici per eccellenza, misteriosi, indipendenti, divinizzati e fonte di ispirazione per alcuni, e demonizzati da altri in passato, i gatti sono, insieme ai cani, gli animali da compagnia più diffusi nelle nostre case.

In loro onore nel 1990 è stata istituita in Italia una giornata interamente dedicata e festeggiata in tutto il mondo. La data scelta per celebrare i nostri felini domestici è quella del 17 Febbraio, data scelta non a caso. Una giornalista della rivista “Tuttogatto”, infatti, propose un vero e proprio referendum tra i lettori per stabilire il giorno da dedicare ai micetti. Una proposta vinse su tutte: la giornata del gatto doveva essere quella del 17 febbraio.

Il mese di febbraio, infatti, è legato dal punto di vista zodiacale all’Acquario, segno caratterizzato dall’intuito, dal bisogno di libertà e dall’anticonformismo, caratteristiche tipiche dei gatti, spiriti liberi e insofferenti a regole e limitazioni. E perché proprio il 17? Questo numero, per tradizione, è sempre stato considerato portatore di sventura, stessa fama che in tempi passati era stata riservata al gatto.

Le analogie non sono però finite qui. L’anagramma del numero romano 17, ovvero XVII, è “Vixi” che in Latino significa “sono vissuto”, e chi meglio di un gatto, titolare di sette vite per leggenda, può vantarsi di aver vissuto? Il 17 diventa così “1 vita per 7 volte”.

Numerosissime le iniziative organizzate in tutta Italia per celebrare uno degli animali più misteriosi della storia.

di Claudia Pizzaroni

17 febbraio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook