Nuovo Governo Monti: tre componenti provengono dall’Università di Teramo

di Patrizia Tarli

Lorenzo Ornaghi, Michel Martone e Saverio Ruperto – sono questi i nomi dei tre componenti del Governo Monti che hanno in comune, chi in passato e chi ancora oggi, una cattedra presso l’Università degli Studi di Teramo.
Michel Martone, il più “giovane” componente del nuovo governo di “tecnici”, a soli trentasette anni diventa vice ministro del lavoro. Dal 2005 è professore ordinario di Diritto del lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza di Teramo e alla Luiss «Guido Carli». Lorenzo Ornaghi, nominato ministro dei beni culturali, dal 1987 al 1990, è stato professore associato a Scienze politiche di Teramo, prima di diventare rettore della Cattolica.

Saverio Ruperto, nuovo sottosegretario all’Interno, associato di Diritto privato a Teramo dal 2001 al 2003, e poi alla Sapienza, prima di far parte del comitato di sorveglianza del gruppo Cirio dopo lo storico crac.
In relazione alla nomina a vice ministro di Michel Martone, professore ordinario dell’Università di Teramo, il rettore dell’ateneo, Rita Tranquilli Leali, ha dichiarato: “Con vero orgoglio, desidero portare personalmente a conoscenza di tutto l’Ateneo la nomina a Vice Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di Michel Martone, nostro Professore Ordinario di Diritto del Lavoro nella Facoltà di Giurisprudenza”. Il primo a fare il nome del Prof. Martone era stato il Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, che così commenta la nomina: “Conosco le qualità professionali di Martone, che ho sempre apprezzato. Oltre ad essere motivo di orgoglio per la nostra terra, il Viceministro potrebbe essere l’interlocutore ideale che ancora non eravamo riusciti ad individuare”.

4 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook