Maltempo, continua l’allerta nel Napoletano

Maltempo, continua l’allerta nel Napoletano

Continuano i disagi per il maltempo che da ieri ha colpito il Napoletano. Raffiche di vento che hanno superato gli 80 Km/h, miste a pioggia hanno creato seri problemi a Napoli, nel centro storico, ma anche in molti quartieri collinari. Molti i cartelloni pubblicitari abbattuti dal forte vento e cornicioni caduti soprattutto nel tardo pomeriggio di ieri. Numerosi detriti hanno poi otturato molti tompini della città. Tantissime anche le piante e i rami abbattuti che per ore sono rimaste in strada. Due alberi sono caduti negli Scavi di Pompei, a poca distanza dal Tempio di Venere. E’ in corso la messa in sicurezza della zona. Anche a Capri, si sono verificati moltissimi contrattempi. Il vento, oltre a bloccare le corse di aliscafi e traghetti per Napoli, ha creato seri problemi nelle stradine dell’isola. La Protezione Civile della Campania ha diramato la massima allerta, colore arancione, dalla mezzanotte di oggi, valevole 24 ore per Napoli, Isole, Penisola Sorrentina, Monti Picentini, Piana del Sele e Alto Cilento, Tanagro e Basso Cilento. Per le altre zone l’allerta è minore.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook