Assalto al portavalori indagini senza esito

Guidate dal capitano Andrea Mattei le indagini riguardanti il caso proseguono senza sosta
Si sta cercando di dare un volto al responsabile dell’assalto al portavalori verificatosi venerdì pomeriggio. Un colpo evidentemente studiato nei minimi dettagli. L’azione sembra essere stata guidata da un rapinatore solitario che è riuscito a portare via l’incasso della farmacia AFAM, in via Trasimeno, a Foligno. Il bottino si aggira intorno ai  45 mila euro. Purtroppo pochi gli elementi in mano degli inquirenti che al momento non tralasciano nessuna pista.

Tra le ipotesi più plausibili e maggiormente prese in considerazione c’è quella della fuga a piedi, dopo aver abbandonato l’auto della CRC usata per la fuga, che non trova però riscontri efficaci. Il malvivente si è presentato di fronte alla farmacia e, intimando con una pistola il vigilante di turno, è riuscito a farsi consegnare il bottino. All’arrivo delle forze dell’ordine ovviamente il bandito si era dileguato senza lasciare alcuna traccia, cosa che lascia presagire l’intervento di un complice. Rimangono dunque molti dubbi da chiarire in proposito attorno a questo episodio avvolto dal buio. Si attendono riscontri utili dagli accertamenti effettuati sull’auto di vigilanza usata per la fuga.

di Giannantonio Manuel

14 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook