Torna “Quelli che”, tra scontate conferme e inimmaginabili novità

Il 16 settembre, alle ore 13.45, tornerà a rallegrare l’atmosfera domenicale della famiglie italiane un programma storico di Rai2, giunto alla diciannovesima edizione: “Quelli che”. Questa mattina, al Westin Hotel di Milano, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione, alla quale hanno preso parte tutti i membri della squadra del fortunato programma.

Il direttore di Rai2, Pasquale D’Alessandro, ha illustrato alla stampa le novità che “Quelli che”  presenterà e le certezze su cui ripartirà. A cominciare dalla conduttrice, Victoria Cabello, che  il direttore di rete ha definito “una conferma d’obbligo”, dopo il grande successo della passata stagione: “I risultati le hanno dato ragione e la riconferma è stata naturale”, ha affermato D’Alessandro. La Cabello, anche autrice del programma, con la sua simpatia e briosità guiderà un team di professionisti ormai affiatati e corteggiati da molti.

Il Trio Medusa darà quel tocco di imprevedibilità al programma con i loro video ironici dissacranti e irriverenti. Gabriele, Furio e Giorgio hanno anticipato alla stampa la novità delle candid camera girate per le strade di Roma, che hanno destato lo stupore e, a tratti, il timore degli ignari passanti. Oltre al Trio Medusa saranno riconfermati come parte integrante della squadra di Rai2 i comici rivelazione della stagione televisiva passata: Virginia Raffaele e Ubaldo Pantani. La bella Virginia si cimenterà in una sfacciata e divertentissima imitazione di Nicole Minetti, mentre Ubaldo metterà in scena la parodia di un arrabbiatissimo Antonio Conte. Entrambi si sono calati nei panni dei due personaggi già in conferenza, con delle impreviste chiamate telefoniche e apparizioni che hanno deliziato e divertito la stampa presente.

Tra le novità, significative sono il debutto in regia di Massimo Fusi, la nuova scenografia e il nuovo studio, lo “storico” Tv3 di Corso Sempione. “Per la prima volta avrò la possibilità di lavorare in uno studio vero, anche se non siamo arrivati ad esso per merito, ma solo perché Fazio aveva bisogno di uno studio più grande”, ci scherza su Victoria Cabello, la quale, però, ha ammesso di avere ancor  più paura dell’anno passato nell’affrontare questa sfida. Un’altra novità, sicuramente la più importante, è quella che riguarda il mero contenuto del programma, orfano dei diritti televisivi, e, pertanto, “meno calcistico e più d’intrattenimento”, come sottolineato dalla stessa Cabello. A precisazione di quanto appena accennato, è voluto intervenire anche Massimo Caputi: “Non è la prima volta che trattiamo il calcio senza i diritti. Eravamo a conoscenza fin da subito di questa situazione e abbiamo voluto accettare ugualmente la sfida.

Porteremo il calcio nelle case della famiglie anche senza i diritti”. Victoria Cabello, infine, ha voluto anticipare una novità quasi rivoluzionaria: “Manderemo i nostri inviati nelle case degli italiani e seguiremo le partite di calcio dai loro televisori”. Insomma, sembra ci siano tutti gli ingredienti per assistere ad uno spettacolo eccezionale ed unico nel suo genere, che saprà unire, come pochissimi altri in passato sono riusciti a fare, comicità, intrattenimento e sport.

 

Giuseppe Ferrara
14 settembre 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook