Recensione del Film: “Thor”

di Francesco Losito

Thor, personaggio tratto dai  fumetti di Stan Lee e Jack Kirby, è un film americano uscito nelle sale italiane il 27 aprile 2011 e che uscirà in quelle statunitensi il 6 maggio.
Si tratta dell’ennesimo supereroe della Marvel trasferito sul grande schermo negli ultimi anni; basta ricordare personaggi come Spider-man, Hulk, I Fantastici Quattro, i supereroi di X-man, e a fine luglio sarà la volta anche di capitan America.

Il film, un intreccio tra il fantastico e l’azione, è l’ultima fatica cinematografica di Kenneth Branagh, regista e protagonista di Frankenstein di Mary Shelley con Robert De Niro (1994);
anch’egli ha voluto cedere alla tentazione del momento di voler girare il suo film in 3D (ma è comunque disponibile nei cinema anche una versione non-3D).
Il cast vede la presenza di attori importanti come Anthony Hopkins, nel ruolo del Dio Odino; la neo-premio Oscar Natalie Portman , Samuel L.Jackson, Stellan Skarsgård ( il Bill Turner “Sputafuoco” dei Pirati dei Carabi).
Il protagonista Chris Hemsworth  invece è un attore australiano alle prime armi [Star Trek (2009), Cash (2010)].
Trama:
Thor è un potente ma scorbutico guerriero il cui carattere porta a riaccendere un’antichissima guerra. Per punizione è inviato in esilio sulla terra dal padre Odino ed è costretto a vivere tra gli umani. Una giovane e bellissima scienziata, Jane Foster diventerà poi il suo primo amore.
Sulla Terra Thor capirà il vero significato dell’essere un eroe, ma un pericoloso nemico del suo mondo invierà le Forze Oscure di Asgard ad invadere la Terra.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook