Dieta: non iniziatela di martedì e attenzione alle 15.23

È da qualche giorno che gira su internet questa cosa, che iniziare la dieta di martedì sia il modo più difficile per portarla a termine. A rigor di logica è una cosa che non ha senso di per se perché teoricamente un giorno vale l’altro, soprattutto per il nostro organismo, ma tenendo conto del fatto che la nostra mente è socialmente strutturata questa cosa può risultare più sensata.

Secondo un sondaggio inglese, che ha coinvolto 2000 persone,  iniziare una dieta di domenica o di lunedì offre migliori possibilità di successo riuscendo a portare avanti la dieta per più tempo, mentre iniziarla il martedì sembra aver portato i risultati peggiori.

A questo sondaggio se ne accavalla uno tutto italiano condotto dal sito melarossa.it sito che da anni offre diete personalizzate e gratuite a tutti gli utenti, su un campione di 1500 persone alle quali chiedeva quale fosse il momento della giornata migliore per trasgredire e mandare la dieta in vacanza e il 62% ha indicato la fascia pomeridiana tra le 15 e le 15.30, seguita dalla notte (22%) e dal mattino (16%).
Facendo una media dei risultati ottenuti è emerso che le 15.23 è l’orario x, l’orario in cui crollano i buoni propositi e il cibo diventa un’ancora di salvezza. Se per il primo caso la causa è solamente psicologica, cognitiva, sociale non essendoci alcun fattore fisiologico a determinare quei risultati per questo secondo caso la ragione può essere determinata dal bisogno di energie che l’organismo ha nel mezzo della giornata.

Quindi per riassumere se si vuole iniziare una dieta di successo è bene iniziarla di domenica o lunedì e quando si avvicinano le 15,30 cercare di trovarsi in un posto lontano dal cibo. Comunque sia in queste situazioni alcuni trucchetti sono utili, ma senza la forza di volontà non si va da nessuna parte.

20/10/2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook