“Casa 69”: anche i Negramaro hanno il loro perché …

di Antonio Provitina

In un’Italia che soffre, c’è chi da la voglia e la forza per rialzarsi. Il messaggio dei Negramaro nel loro Tour è tutto da vivere. Sabato 15, l’ultima tappa milanese

 Il forum d’Assago ha rivissuto l’emozione del pienone, grazie allo spirito dei Negramaro, infatti è stato possibile stanare un’energia solita solo a chi fa dell’arte un veicolo di comunicazione vero. Al contrario di chi, invece, viene eletto “VIP” ed utilizza le sue corde vocali solo per dire delle emerite “vaccate”, che spesso però vengono vendute ed accompagnate come verosimili, dai nostri media nazionali.

 

Invece le corde vocali di Giuliano, dopo essersi riprese dall’intervento stanno divinamente, e si lasciano trasportare dall’energia di un gruppo “fatto in casa”, ma con tecnica di elevata caratura e con una forza da palcoscenico, che solo i veri artisti lasciano scivolare durante le loro stesse esibizioni.

Il tema del Tour “Casa 69”, rende ancora più onore alla voglia di “pulizia spettacolare”, che purtroppo, in questo in questo periodo è rivolto un po’ a tutto il sistema nazionale amministrativo. Una grossa responsabilità, defluita però nella giusta maniera e nel modo più vero negli eventi live.

Il leit motiv,. del nome e del motivo del Tour, vuole accogliere e divulgare il messaggio che le arti da palcoscenico riescono ad essere efficaci e pregnanti, solo se trasmettono emozioni. E’ con un’idea dello stesso “Usignolo leccese”, che parte l’iniziativa di ospitare durante il concerto attori che veicolano il loro personale e, purtroppo,  doloroso messaggio cercando di risvegliare un popolo spesso assopito dai finti impegni e preoccupazioni dettate da governatori incoscenti.

Nella prima serata milanese è stato Paolo Rossi a calcare il palco e, visivamente emozionato, ha regalato uno dei suoi momenti teatrali ad un pubblico che, come in stand-by, veniva coccolato dal nucleo del discorso e reagiva, come anche nella seconda sera con la presenza di un altro attore Marco Cacciola, in maniera decisa alle provocazioni/invito che gli artisti lanciavano dal palco.

Lo sfogo artistico, in questo periodo, diventa veicolo di un malumore nazionale, e i Negramaro, hanno voluto farne il messaggio del loro Tour “Casa 69”, così facendo, hanno arricchito il loro già pregnante messaggio.

Le qualità tecniche del gruppo musicale, gli inimitabili falsetti di Giuliano e la splendida cornice del Forum di Assago, nella quale si vivono anche momenti di socializzazione e di controllato divertimento, hanno dato un risultato davvero notevole.

 

Per info: http://www.negramaro.com/

 

14 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook