I Simpson a rischio chiusura per tagli stipendi

di Enrico Ferdinandi

La parola fine alla serie animata più longeva, amata e vista del piccolo schermo (diffusa in oltre 100 paesi), The Simpson, rischia la chiusura dopo 23 anni di episodi per via della scelta della Fox di tagliare gli stipendi dei doppiatori. La Fox ha difatti minacciato di sospendere la serie se i doppiatori che danno le voci ai personaggi non accetteranno i tagli del 45% ai loro compensi .

In un comunicato stampa la Fox ha detto che: “Crediamo che questa serie brillante potrebbe e dovrebbe continuare – spiega la casa di produzione in una nota – ma non possiamo produrre le future stagioni sotto l’attuale modello finanziario. Di raggiungere un accordo con il cast delle voci, che permetta ai Simpson di continuare ad intrattenere il pubblico con episodi originali ancora per molti anni”.
Fin ora i doppiatori, principali del cast, ovvero quali Dan Castellaneta (voce di Homer), Julie Kavner (Marge), Nancy Cartwright (Bart) e Yeardley Smith (Lisa) hanno provato a negoziare un taglio del compenso pari al 30% in cambio di una percentuale sui profitti.

 

5 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook