Vasco Rossi va in pensione

di Pamela Alfonsi

Annuncio shock quello dello speciale del Tg1 di Vincenzo Mollica, andato in onda ieri sera alle 23 e 30, in cui una delle icone della musica rock italiana si racconta a quasi 30 anni di florida e straordinaria, come lui stesso definisce, carriera musicale.

“Non si può fare la rockstar a 60 anni” sembra aver detto Vasco mandando in tilt i numerosissimi fan di tutta la penisola, che invariatamente da nord a sud hanno intasato i diversi social network, lasciando svariati commenti che vanno dalla disperazione piu’ nera, soprattutto per i Facebookiani, alla gioia di qualcun altro espressa invece su Twitter.

C’è chi è felice della notizia, chi si strappa i capelli, chi ritiene che si tratti solo di una mossa pubblicitaria per attirare l’attenzione del pubblico, proprio come Bersani non crede al governo di emergenza, e c’è che scrive che ormai non si contano più le volte in cui ha annunciato la fine della sua carriera, per poi ritornare come se niente fosse mai stato detto.

 

“Continuerò a scrivere canzoni, magari anche a fare concerti, non è che mi ritiro. Questa è la mia ultima tournée, ora voglio dedicarmi ad ascoltare canzoni d’autore piuttosto che farne”, continua Vasco che ora è in tour con il suo ultimo album Vivere o niente, ed ha appena sfoderato un poker di concerti che ha richiamato al San Siro oltre 250.000 persone.

Il dottor Rossi, che è saldamente in vetta alle classifiche superando anche la ben nota scalatrice Lady Gaga, è già attesissimo anche nella capitale dove il prossimo 1 e 2 luglio all’Olimpico farà sicuramente impazzire altrettanti migliaia di fan.

Stiamo a vedere dunque cosa farà il cantante emiliano, colui che ha espresso in parole e musica sensazioni forti, emozioni spesso al limite frutto di una vita spericolata di chi ama osare e non si accontenta, di coloro che si considerano “diversi” e non fanno parte di uno schema preimpostato, come lui stesso racconta nello speciale “Vasco Rossi.. Io sono ancora qua”.

Ed è forse proprio questo dar voce ad intere generazioni di sconvolti, senza più santi né eroi, che deve il suo enorme successo che ha fatto di lui una leggenda, ancora vivente.

Se vuoi vedere lo speciale clicca qui: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-4e990c31-d719-4964-9d2b-891bd5661356.html?refresh_ce

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook