MotoGP, Misano: capolavoro Lorenzo. Rossi quarto

MotoGP, Misano: capolavoro Lorenzo. Rossi quarto

lorenzo_marquezJorge Lorenzo trionfa a Misano e conquista il sesto Gp consecutivo in Italia: negli ultimi tre anni ha sempre vinto sia a Monza che sul circuito della riviera romagnola. L’ultima volta che Lorenzo non ha vinto a Misano era il 2010, quando sul gradino più alto del podio salì Daniel Pedrosa.

La Yamaha M1 numero 99 dello spagnolo parte a razzo e distanzia da subito i rivali, viaggiando addirittura un secondo più veloce già dal primo giro. Una partenza perfetta, aggressiva, in linea con quelle alle quali ci ha abituato ultimamente, che gli apre la strada verso la quinta vittoria della stagione, la seconda consecutiva, fondamentale per cercare di tenere aperto un Mondiale che sembra inesorabilmente scivolare verso Marc Marquez, oggi ottimo secondo.

Il giovane leader della classifica iridata si rende protagonista di una gara di rincorsa, riuscendo a conquistare un secondo posto importantissimo in ottica Mondiale, dopo aver avuto la meglio nella bagarre con il compagno di squadra Pedrosa. Per Marquez un altro passo decisivo verso la conquista di un Mondiale che, considerata la scarsa esperienza in MotoGP del pilota HRC, al debutto nella classe regina, avrebbe dell’incredibile.
Quarto Valentino Rossi, che a inizio gara era riuscito anche a sopravanzare Marquez, prima di perdere contatto con il terzetto di testa. Alla fine sono 15 i secondi di distacco di Valentino da Jorge.

Finisce, dunque, con l’ennesimo podio tutto spagnolo e con un nuovo quarto posto per Rossi, con Bradl quinto davanti a Crutchlow e Bautista, seguiti dal gruppone Ducati formato da Dovizioso, Hayden e Pirro, rispettivamente in settima, ottava e nona piazza. Gli altri italiani: 15° Petrucci e 16° Corti. Sfortunato invece Iannone, a terra dopo pochi giri.

Con la vittoria di oggi Lorenzo aggancia Pedrosa al secondo posto (219 punti), portandosi a 34 lunghezze da Marquez, che guida la classifica con 253 punti. Stabile al quarto posto Valentino Rossi, a quota 169.
Prossimo appuntamento tra due settimane, ad Aragon, valido per la 14esima tappa del mondiale.

Giuseppe Ferrara
15 settembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook