MotoGP, Mugello: vince Lorenzo davanti a Pedrosa e Crutchlow. Rossi out, Dovi 5°

MotoGP, Mugello: vince Lorenzo davanti a Pedrosa e Crutchlow. Rossi out, Dovi 5°

lorenzo-mugelloUn Jorge Lorenzo straordinario mette tutti in riga nel Gp d’Italia e vince la sua seconda gara della stagione. Lucidità, razionalità e costanza nel ritmo di gara sono gli ingredienti di un dominio incontrastato del campione del mondo in carica, autore di una gara straordinaria.
Sull’altra Yamaha ufficiale, invece, Valentino Rossi finisce a terra alla seconda curva a causa di uno scontro con Bautista, gettando un velo di delusione su migliaia di tifosi accorsi al Mugello a sostenere il proprio beniamino. Il nove volte campione del mondo, assolutamente incolpevole nell’incidente (poi posto “under investigation”), si è rialzato dalla ghiaia visibilmente scosso e dolorante, riuscendo comunque a smaltire in fretta lo shock e a tornare sulle proprie gambe ai box.

Le Honda di Dani Pedrosa e Marc Marquez fanno quello che possono, provando con le unghie a non perdere metri dal campione maiorchino, che però nella seconda metà di gara saluta tutti e si invola in una fuga solitaria che terminerà solamente davanti alla bandiera a scacchi. Alle Honda non resta che contendersi la seconda posizione sul podio, in bilico fino a tre giri della fine, quando Marquez, dopo aver passato Pedrosa, finisce a terra e vede sfumare punti preziosi nella classifica mondiale.
Ne approfitta Crutchlow, che chiude sul podio una gara che l’ha visto sopraffare senza troppi problemi le Ducati e abbozzare un progetto di rimonta su Pedrosa che ha dovuto lasciare incompiuto a causa solamente dei pochi giri rimasti a disposizione.

Non male le Ducati, che mettono nel bagaglio una buona dose di fiducia in vista del futuro con l’incoraggiante quinta posizione di Andrea Dovizioso, in bagarre fino alla fine con la Honda di Bradl (4°), e la sesta piazza di Nicky Hayden. Ottima prova anche per Michele Pirro sulla Ducati “laboratorio”: settimo posto per lui.

Con questa vittoria il campione del mondo in carica si porta a quota 91 punti, a undici lunghezze dal leader della classifica Pedrosa (103). Resta fermo a 77 Marquez, che scivola al terzo posto e si vede insidiato dalla Yamaha Tech 3 di Crutchlow, ora a 71 punti. Al quinto posto il primo italiano, Andrea Dovizioso, che precede Rossi proprio con la Ducati che lui ha lasciato pochi mesi fa per passare alla Yamaha: dopo cinque gare pochi lo avrebbero immaginato.

Giuseppe Ferrara
02 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook