Lazio che vince contro la Fiorentina e raggiunge il terzo posto

Lazio che vince contro la Fiorentina e raggiunge il terzo posto

Lazio che stende la Fiorentina per 3-1 e si porta al terzo posto accanto al Napoli e ad un solo punto dalla Roma. I biancocelesti vanno in vantaggio con Keita e, nel finale di primo tempo, raddoppiano con Biglia su Rigore. Nella ripresa la lazio soffre più del dovuto con un Rigore concesso alla Fiorentina neutralizzato da Marchetti e con Zarate che accorcia le distanze a porta vuota. Ci pensa Radu in chiusura di partita a regalare il 3-1 ai padroni di casa. Contestata nel prepartita la designazione del direttore di gara Irrati, viste le sue origini fiorentine.

UNO DUE LAZIO – Laziali schierati in campo con un 3-5-2 da mister Inzaghi. Rientra Bastos in difesa, assenza pesante quella di Parolo per squalifica, si rivedono titolari anche Keita e Cataldi. 4-2-3-1 per la fiorentina di Sousa che deve rinunciare a Borja Valero e Gonzalo Rodriguez ma vede anche il rientro di Kalinic.
Parte subito forte la formazione di casa che attacca a viso aperto fin dalle prime battute. Prima è Bastos a sfiorare il goal con un gran colpo di testa al 9′ neutralizzato da Tatarusanu e al 23′ è Keita a tornare al goal: partenza sulla destra del solito Felipe Anderson, passaggio nel mezzo agganciato da Milinkovic -Savic (velo di Cataldi) e pallone scaricato al senegalese che con un bel diagonale riesce a sorprendere il numero 1 viola. Quinta rete in campionato e record di goal in serie A del 2013-2014 eguagliato. Al minuto 41 è bravo Marchetti a salvare su Bernardeschi che stacca di testa molto bene e, 7 minuti più tardi, in pieno recupero, è la lazio a raddoppiare. Pallone perso da Tello, recuperato da Milinkovic-Savic che entra prepotentemente in area venendo travolto in maniera palese e ingenua da Tomovic. L’arbitro con qualche secondo di ritardo indica il dischetto di rigore.Da segnalare che Tomovic era già ammonito ed ha rischiato l’espulsione ma è stato graziato da Irrati. Si incarica Lucas Biglia per la seconda volta consecutiva e realizza di potenza sotto la traversa. Si conclude cosi la prima frazione di gioco con la lazio avanti 2-0

RINCORSA VIOLA – Nella ripresa Sousa evita a Tomovic di creare ulteriori danni e lo sostituisce con Cristoforo che risulta subito decisivo procurandosi al 3′ un rigore per fallo ai suoi danni da parte di Biglia. Dal dischetto si incarica Ilicic che viene ipnotizzato da Marchetti. Occasione sfumata per la viola. Ma la Lazio non si fa più avanti come nel primo tempo e subisce le incursioni della fiorentina che in alcuni casi si trova tutti gli 11 di casa a difendere la propria porta. Il goal viola arriva al 20′ con Zarate che è molto fortunato a ritrovarsi il pallone in mezzo ai piedi con la porta sguarnita su un passaggio in mezzo da parte di Tello. Lazio in grande difficoltà, subisce molte incursioni degli ospiti, finchè, con un gran contropiede, nel finale, riesce a colpire per la terza volta con Radu, ben servito da Ciro Immobile dopo 70 metri di cavalcata sulla sinistra.

Per la Lazio 3 punti preziosi che le consentono di mantenere il terzo posto, ma che fatica!

Meritano 2duerighe
Marchetti – Ottime parate che riscattano la prestazione opaca del derby. Para il rigore di Ilicic e tiene la lazio a galla dopo il 2-1 di Zarate. Ottimo cosi!
Tomovic– Non era la sua serata. Tutta la difesa viola non brilla, ma lui ha anche l’aggravante di aver procurato il rigore del 2-0 con un fallo molto ingenuo.

TABELLINO

Lazio-Fiorentina 3-1 (2-0)

Marcatori: 23′ Keita (L), 49′ rig. Biglia (L), 65′ Zarate (F), 90′ Radu (L)

LAZIO (3-5-2): Marchetti; Bastos, de Vrij, Radu; Felipe Anderson (77′ Wallace), Cataldi (84′ Murgia), Biglia, Milinkovic, Lulic; Immobile, Keita (68′ Kishna).

A disp. Strakosha, Vargic, Patric, Basta, Hoedt, Lukaku, Lombardi, Luis Alberto, Rossi.

All. Simone Inzaghi

FIORENTINA (4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic (46′ Cristoforo), De Maio, Astori, Olivera; C. Sanchez, Vecino; Tello (80′ Chiesa), Ilicic (59′ Zarate), Bernardeschi; Kalinic.

A disp. Dragowski, Lezzerini, Diks, Milic, Maistro, Babacar, Perez.

All. Paulo Sousa

Arbitro: Irrati (sez. Pistoia). Ass: Preti-Tegoni. IV: Longo. Add: Mazzoleni-Maresca.

NOTE. Ammoniti: 26′ Tomovic (F), 49′ Olivera (F), 57′ Bastos (L), 75′ Bernardeschi (F), 77′ Astori (F), 83′ Sanchez (F)

Recupero: 3’pt; 4′ st

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook