Juventus che sbanca il derby, ma che fatica con questo Torino!

Juventus che sbanca il derby, ma che fatica con questo Torino!

Juventus che esce vincitrice dal derby della mole per 3-1 ai danni di un Torino mai domo. Al gallo Belotti rispondono due volte Higuain e Pjanic. Juventus che si porta cosi a +7 dalle inseguitrici che giocheranno domani sera. Un derby all’insegna dei numeri 9, i protagonisti sono infatti Andrea Belotti e Gonzalo Higuain, 200 mln di euro di clausole rescissorie in due, che risultano essere marcatori e migliori in campo. Il toro perde il derby tentando di vincerlo, con Sinisa Mihajlovic che imposta la squadra con un 4-3-3 portandolo poi ad un 4-2-1-3. Negli ultimi 20 anni non si era mai visto un derby cosi combattuto ed equilibrato, forse non bellissimo ma vero e vivo. Il Torino quest’anno è una squadra solida, determinata e consapevole dei propri mezzi; La Juventus sa di dover vincere per mantenere il distacco dalle dirette rivali. Risultato che potrebbe ingannare coloro che non hanno seguito il match; Torino sempre nel vivo della partita e che, fino al raddoppio di Higuain, aveva avuto parecchie occasioni per passare di nuovo in vantaggio. Tant’è che Mihajlovic ridisegna la squadra sul 4-2-1-3, tenta il tutto per tutto, ma alla fine la Juventus pesca Higuain, su lancio di Chiellini, che si mangia letteralmente Barreca ed al volo insacca alle spalle di Hart. La differenza l’hanno fatta i reparti difensivi, quello del Torino ha sbagliato tanto e concesso troppo alla Juventus, soprattutto nelle ripartenze in verticale. 3 punti d’oro per la capolista e, per il Torino, la consapevolezza di potersi giocare ogni singola partita di questo campionato a viso aperto.

I GOAL

PT – Primo tempo sostanzialmente equilibrato e che lascia le squadre in parità. Passa in vantaggio il Torino al  16’ con Belotti che stacca molto bene di testa su un cross di Baselli e mette la palla all’angolino basso di sinistra. Nulla da fare per Buffon e juve che è costretta ad inseguire. La Juventus pareggia i conti al minuto 28 con Higuain che da distanza ravvicinata, su assist involontario di Mandzukic, calcia di interno piede insaccando il pallone in rete.

ST – Nella ripresa, i goal sono sempre due, questa volta entrambi della Juventus. All’ 82’ è sempre Higuain a portare in vantaggio la capolista sfruttando al massimo un lancio in area: stop, giravolta e tiro al volo vincente. Il povero Barreca non può nulla sulla superiorità tecnica e fisica dell’argentino. Nel recupero, spazio anche per il goal di Pjanic che si fa trovare al posto giusto nel momento giusto. Al centro dell’area aggancia un pallone che calcia di potenza, ma il suo missile indirizzato sulla sinistra viene respinto da Hart che si supera. Il pallone giunge di nuovo sui suoi piedi e viene indirizzato, questa volta, nell’angolo basso di destra. Tutto troppo facile, tutto troppo pesante per il Torino che meritava ben altro risultato.

Meritano 2duerighe

HIGUAIN – Cinico e concreto, come tutta la Juventus. Allegri fa uscire Mandzukice e lo tiene in campo per poter sfruttare un suo lampo di genio. Lui lo ripaga come meglio può: segnando.

CASTAN – Sbaglia molto, come tutta la difesa del Torino. Marcare Higuain e Mandzukic non è semplice, ma lui fa di tutto per rendersi il compito ancor più difficile. Lascia solo Barreca al raddoppio della Juventus.

IL TABELLINO

TORINO-JUVENTUS 1-3 (1-1)

MARCATORI: 16′ Belotti (T), 28′ pt Higuain (J); 37′ Higuain (J), 47′ st Pjanic (J)

TORINO (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca; Benassi (36’st Boye), Valdifiori, Baselli (36’st Acquah); Iago Falque (36’st Martinez), Belotti, Ljajic. (Padelli, Cucchietti, Bovo, Maxi Lopez, Gustafson, Vives, Moretti, De Silvestri, Ajeti). All. Mihajlovic.

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Sturaro (22’st Lemina); Cuadrado (36’st Pjanic), Higuain, Mandzukic (26’st Dybala). (Neto, Audero, Benatia, Evra, Hernanes, Asamoah). All. Allegri.

ARBITRO: Rocchi di Firenze

NOTE: spettatori: 26.500 circa. Ammoniti: Castan, Mandzukic, Rugani. Angoli: 4-3 per il Torino. Recupero: 1′, 5′

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook