Basket NBA: Okafor ai Nets insieme a Stauskas, a Phila arriva Booker

Basket NBA: Okafor ai Nets insieme a Stauskas, a Phila arriva Booker

I Nets ricevono Jahlil Okafor e Nik Stauskas e spediscono Trevor Booker a Phila. Brooklyn riceverà anche una scelta al secondo giro per il draft del 2019.

Jahlil Okafor abbandona quindi “il processo” 76ers. Una buona notizia per la terza scelta al draft 2015, ormai ai margini del progetto Sixers, che aveva più volte manifestato la volontà di essere scambiato.

L’ ingombrante la presenza di Embiid sommata agli infortuni ed alla sua incapacità di diventare un rimpiazzo di livello, hanno determinato la  discesa nelle preferenze di coach Brown. Dopo più di 50 gare della scorsa stagione il coach aveva cominciato ad intuire che che la convivenza tra Okafor ed Embiid sarebbe stata difficile. A conferma di tutto ciò sono arrivate le mediocri prestazioni di Jahlil, troppo altalenante rispetto al giocatore che Brown si aspettava.  A questo punto Philadelphia si è trovata costretta a fare una scelta tra i due giovani. La priorità, alla luce dello scarso impiego in campo di Okafor nella stagione corrente, neanche 30 minuti di gioco totali, è ricaduta sul valorizzare il camerunense. L’ex numero 8 è quindi passato dall’essere un pezzo potenzialmente fondamentale della rinascita al dimenticatoio.

La nuova opportunità per Jahlil Okafor si è quindi materializzata con l’interesse dei Brooklyn Nets. Ironia della sorte, altra squadra nel bel mezzo di “the process”, in profonda ricostruzione dopo le cessioni estive. Brooklyn, dopo l’arrivo di D’Angelo Russell, era alla ricerca di una seconda gemma di talento da inserire in un roster giovane e promettente.

Chi meglio di un lungo con mani da violinista caduto in disgrazia?

Dopo le iniziali, e leggermente complesse, trattative tra le due squadre, finalmente è giunta la fumata bianca. Jahlil Okafor, Nik Stauskas ed una scelta al secondo giro del draft 2019 andranno ai Brooklyn Nets. Sulla sponda dei Philadelphia 76ers invece approda l’esperto Trevor Booker, già ex di Jazz e Wizards.

A trade avvenuta il general manager dei Nets, Sean Marks ha quindi dichiarato: “Siamo emozionati riguardo alle possibilità di entrambi, Okafor e Nik Stauskas. Questa trade ci permette di avere buone possibilità di portare due giovani giocatori che sono stati scelte alte nei draft recenti e dare loro l’opportunità di avere successo nel nostro sistema”.

Alla fine tutte le parti, i giocatori ed entrambe le franchigie, possono ritenersi soddisfatte dello scambio. I Nets per i talentuosi e futuribili innesti, accompagnati dalla scelta, i Sixers per l’aggiunta importante alla panchina che gli permetterà di essere maggiormente competitivi nell’immediato futuro. Jahlil come Stauskas erano alla ricerca di minuti di gioco, la cessione era l’unica soluzione che avrebbe potuto rilanciarli in questo senso. Anche Booker dovrebbe trovare una situazione tecnica a lui favorevole. Molti giovani di talento attorno a lui con molto da capire del gioco NBA, a Phila potrà far valere tutta la sua esperienza di veterano

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook