BASKET NBA : Playoffs, Miller regala gara 1 alle pepite, Warriors beffati a 1, 5 dalla fine

BASKET NBA : Playoffs, Miller regala gara 1 alle pepite, Warriors beffati a 1, 5 dalla fine

millerPenetrazione di Jarret Jack, scarico sull’angolo di sinistra dove Curry a 4,5 secondi dalla fine mette la tripla del pareggio in faccia ad un Lawson in ritardo, siamo sul 95 pari, timeout Denver, all’uscita dai box palla nelle mani di Miller che letteralmente buca la difesa di Golden State e appoggia il canestro del sorpasso, Nuggets avanti di due, gara uno ai compagni di Gallinari, sfumati i sogni di supplementari di Curry e compagni; ndr: il cognome Miller ed il tiro allo scadere riportano la mente ad un signore che giocava ad Indiana. Questi sono gli utlimi ‘’5 secondi’’ di Golden State Warriors – Denever Nuggets. Bella gara, combattuta, punto su punto, senza nessuno dei due contendenti a tenere le redini, piena di colpi di scena, vedi stoppata negata a McGee su Landry, quella valida su Lee e la sopracitata prodezza di Miller. Ottima prova da entrambe le parti: per Golden State un Curry ”limitato” ad una proto doppia doppia di 19 punti e 9 assistenze, doppia doppia raggiunta da Jack con 10 assist e 10 punri, delle speciali attenzioni date a Curry ne approfitta il giovane Thompson, ottima prova per la prima volta assoluta su un parquet delle finali, che mette a referto 22 punti; ma vera linfa vitale dei Guerrieri arriva da sotto le place con Bogut e Lee che mettono insieme un combinato di 28 rimbalzi ( 14 a testa), 19 punti ( 10 Lee -9 Bogut) e 5 stoppate (1 Lee – 4 Bogut), sfortunatamente i gialloblu perdono David Lee nel quarto periodo, la sua assenza si è fatta chiaramente sentire, prova opaca invece per Barnes. Sponda Nuggets da sottolineare per l’ennesima volta la fantastica partita di Miller, 28 pti, dei quali 2, gli ultimi, che valgono almeno dieci volte tanto. Degna di nota anche la doppia doppia di Chandler chiamato a fare le veci del Danilo nazionale, 11 pti – 13 rim per il prodotto della De Paul University, altro assente Kennet Faried relegato alla panchina per problemi fisici, Lawson ed Iguodala invece, 12 pti il primo e 10 rim il secondo hanno offerto solidità alla loro franchigia, ultimo ma non meno importante Javale McGee, per lui match non ricco di grandi numeri, 6 rim – 9 pti, quanto di spettacolo, è sempre impressionante vedere un giocatore della sua mole saltare in quel modo, che sia per raccogliere un loob, che sia per stoppare o raccogliere un rimbalzo. Si preannuncia una serie molto combattuta, vi do appuntamento al resoconto delle prossime gare di playoffs.

Tommaso Mencherini

21 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook