Milano – Sassari 80-86, la Dinamo ha la meglio sull’Olimpia in una gara combattuta

Il Banco di Sardegna Sassari espugna il Mediolanum Forum vincendo con il punteggio di 80-86 una partita tiratissima, rimasta in equilibrio fino ai minuti finali di gioco. Dopo un primo quarto praticamente regalato agli avversari, l’EA7 Olimpia Milano riesce a trovare il bandolo della matassa e mantenere in equilibrio una gara cominciata nel segno degli avversari. Decisiva una magia da tre punti di Travis Diener nel finale di gara.

L’indisponibilità di Keith Langford, costretto a dare forfait per uno stiramento ai flessori della coscia destra e a forte rischio anche per la gara di Eurolega di venerdì prossimo contro lo Zalgiris, obbliga Scariolo a schierare dal primo minuto il trentasettenne Gianluca Basile, che insieme ai soliti Cook, Hairston, Fotsis e Bourousis va a formare il quintetto di partenza.

L’inizio di gara vede un’Olimpia attenta in difesa ma imprecisa alla conclusione. Cook non riesce a trovare la quadratura del cerchio e sbaglia troppo da tre punti. Sassari ne approfitta e affonda con Travis Diener e Tony Easley, che con 7 punti a testa nei primi 6 minuti di gioco spingono il Banco di Sardegna Sassari sul +11 (5-16). Easley è incontenibile: prima recupera un rimbalzo tra due avversari e poi schiaccia con violenza per il canestro del +13. Stipcevic con due canestri consecutivi da tre punti prova a dare la scossa ai suoi compagni, ma non basta; Easley, ancora lui, ritocca il vantaggio sassarese con un’incursione centrale conclusa in maniera splendida. L’Olimpia tenta la reazione, ma è un fuoco di paglia. Il primo quarto termina sul punteggio di 17-25.

L’Olimpia inizia il secondo quarto con uno spirito diverso e i risultati non tardano ad arrivare; un parziale di 8 punti a 0 consente agli uomini di Scariolo di riagganciare gli avversari (25-25 all’11’). Easley e Vanuzzo, il primo dalla lunetta e il secondo con un canestro da tre punti, riportano i sassaresi in vantaggio (25-30). L’EA7 non si arrende e riporta il punteggio in parità con Stipcevic e Bourousis. Drake Diener spezza l’equilibrio con due canestri consecutivi (38-43 al 19′). Bourousis, poco prima dell’intervallo, si procura fallo e sigla entrambi i tiri liberi, riducendo lo svantaggio milanese fino al 40-43, su cui si chiude il secondo quarto.

Il terzo quarto prosegue sulla falsariga del secondo, con Sassari che prova ad allungare e Milano che non gli permette di prendere il largo. Le squadre procedono a braccetto per cinque minuti abbondanti, senza che nessuna delle due compagini riesca a prevalere nel gioco e nel punteggio. Ignerski prova a creare uno strappo, ma Cook lo ricuce nel giro di trenta secondi. Lo stesso playmaker americano si scatena al 27′ con un’azione in accelerazione conclusa con un perfetto canestro da tre punti. Chiotti, nell’azione successiva, ritocca il risultato, che giunge a sorridere lievemente a Milano (60-56). Cinque punti consecutivi di Sassari nell’ultimo minuto del terzo quarto, però, riportano i sardi in vantaggio, seppur di una sola lunghezza (60-61).

L’ultimo quarto comincia con un numero d’alta scuola di Hairston, che arpiona la palla in area e con una piroetta sigla il canestro del 62-61. Stipcevic scaraventa nel canestro una vera e propria bomba da fuori l’area dei tre punti, subito però replicata da Vanuzzo. Il capitano sardo ci prende gusto e, nel successivo possesso sassarese, ripristina la parità con una nuova conclusione da tre. Ormai la gara è una sfida a chi tira meglio dalla lunga distanza. Le bombe di Cook e Hairston, arrivate a 3 minuti dalla fine, suonerebbero come una condanna per qualsiasi squadra, ma non per Sassari, che non si demoralizza e riporta il punteggio in parità a due minuti dalla fine (76-76). Sembra che la partita sia inesorabilmente destinata ad essere decisa all’ultimo possesso, come spesso successo alla squadra sarda; e invece, a un minuto dalla fine, Travis Diener tira fuori dal cilindro un canestro fenomenale da tre punti, che taglia le gambe all’Olimpia e regala una vittoria importantissima al Banco di Sardegna. Al Mediolanum Forum finisce 80-86.

 

 

Giuseppe Ferrara (inviato al Mediolanum Forum)
2 dicembre 2012

 

Foto Sonia Carrera

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook