Nba Finals: Non solo Splash Brothers, Warriors pareggiano 2-2

Nba Finals: Non solo Splash Brothers, Warriors pareggiano 2-2

Finalmente Warriors, finalmente si sblocca la franchigia di Oakland, finalmente Iguodala e Green.

11297853_10207189586803929_1451959832_n

Kerr gioca con un quintetto piccolo. Schierando Andre Iguodala tra i titolari, la mossa pagherà decisamente. Energia vera dalla panchina, Iggy (22 pti) e Green(17 pti) quello che era mancato nelle precedenti due gare. Quindi Bogut in panchina per molti minuti e una squadra molto dinamica che da pochissimi riferimenti facendo girare bene la palla in attacco e cambiando in difesa sfruttando tutta l’energia delle dinamicissime ali di cui Golden State dispone. Non solo Splash Brothers, ma stavolta veramente “Warriors “. Cleveland quindi si trova veramente spiazzata dalla tattica dei “gialli”, spesso i lunghi dei Cavs si sono ritrovati a marcare , anche lontano da canestro, le ali avversarie con scarsissimi risultati. Altra “notizia“: Lebron James sotto media, fa sorridere il fatto che con sotto media si intenda una partita da 20 pti – 12 rim – 8ast, una semi tripla doppia, l’ ennesima di questi playoffs. Il risultato finale alla Oracle Arena dice 103 – 82 per la squadra di Kerr, con Blatt che alza bandiera bianca negli ultimi minuti del quarto finale quando uscendo dal time out lascia i titolari in panchina sotto di 19pti. Adesso la serie è diventata una sfida al meglio delle tre partite. Buon divertimento per Gara 5, si torna ad ovest.

Tommaso Mencherini

12 giugno 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook