Nba Finals: Secondo round ai Cavs, Cleveland pareggia la serie 1-1

Nba Finals: Secondo round ai Cavs, Cleveland pareggia la serie 1-1

11216498_10207159176963702_1862448761_nGara 1, si infortuna Irving, serie finita, Golden State ha la serie a portata di mano. Infatti Cleveland vince Gara 2, ancora al supplementare, secondo su due partite, 95-93. Serie pari sull’ 1-1. Le Nba Finals non si prestano a pronostici, non si prestano a previsioni. Ci sono due massimi al centro del ring che si chiamano Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers, tanti colpi ogni round. Anche stavolta è finita ai “punti” tra i due superpugili; Cleveland nonostante i numerosi lividi si rifiuta di lasciare Oakland senza resistere, si tiene alle corde e risponde a gran voce contro tutto e tutti quelli che la volevano finita già alla seconda gara della serie finale. Sono 39 pti per Lebron che con lo score notturno ha segnato 83 in due partite, si avete letto bene, ottantatre ,non male per uno che senza Irving e Love non aveva chanche. Messo da parte James, si fa per dire, che ci ha abituati a prestazioni del genere, bisogna notare la prova di squadra di Cleveland; nonostante l’attacco che rimane “non molto fluido”, per usare un largo giro di parole, i cavalieri ci mettono tanta intesitá e tantissimi attributi, questo alla fine ha pagato i dividendi rispetto ad una Golden State che è sembrata avere un poco le polveri bagnate rispetto alla sovrumana eccellenza al tiro che ci aveva regalato in questi Playoffs. Ci sono i 34pti di Thompson che parte fortissimo segnando 9/11punti totali dei Warriors nei primi minuti , ci sono i 19 di Curry ( con 5/23 al tiro) ma la panchina dei gialli, che fino ad ora aveva dato apporto notevolissimo non ha rispettato i soliti standard. L’unica cosa che conta è che adesso la serie è pari, si va a Cleveland per gara 3.
Tommaso Mencherini
8 giugno 2015
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook