Grande Virtus Roma, ma ai playoff ci sarà Cantù

Grande Virtus Roma, ma ai playoff ci sarà Cantù

 Acea Virtus Roma - Acqua Vitasnella CantùL’Acea Roma saluta il campionato con la sconfitta contro Cantù 75-78. I capitolini hanno giocato bene e lottato su ogni palla, ma Cantù è la vincitrice.

«Voglio parlare esclusivamente dell’incontro,in questo momento sarebbe troppo difficile riassumere tutto un anno. Oggi per noi c’erano due partite da giocare, una dal valore tecnico, che coinvolgeva Cantù, a cui vanno i complimenti per aver raggiunto i playoff, e un’altra gara che si giocava per il senso professionale, il rispetto dell’onore del nostro nome. Abbiamo perso la prima ma vinto la seconda, non era semplice giocare con obiettivi pari a zero senza fare appello a queste motivazioni. Avevo detto alla squadra che mi interessava questo aspetto dell’incontro e ragazzi hanno raccolto l’invito. Al di là degli episodi o di qualche interpretazione del nostro attacco in alcuni momenti della gara, ci tenevo a uscire dal campo a testa alta come abbiamo fatto e credo che i giocatori siano stati i primi a percepirlo» così Dalmonte in sala stampa.

Nonostante la durissima lotta e il tanto cuore, la Virtus Roma saluta ufficialmente playoff e campionato.

Roma parte bene con un +7 di Morgan, ma non c’è stato nulla da fare contro Gentile e il grande Metta World Peace.

La Virtus Roma ha terminato il suo campionato con onore e il pubblico lo ha apprezzato. Nessuna amarezza, solo soddisfazione tra gli spalti capitolini.

Acea Virtus Roma-Acqua Vitasnella Cantù 75-78 (16-14, 31-39, 45-55)

Acea Virtus Roma: Freeman 10, Ejim 16, Curry 5, D’Ercole 3, Sandri 10, Kushchev ne, Reali ne, Tarquinio ne, Vukona 2, Stipcevic 12, Morgan 6, Ebi 11. All. Dalmonte

Acqua Vitasnella Cantù: Johnson-Odom 4, Feldeine 11, Abass 2, Bloise ne, Zugno ne, Maspero ne, Jones 11, Shermadini 4, Buva 7, Gentile 10, Williams 4, World Peace 25. All. Sacripanti

Risultati gare: Acea Roma-Vitasnella Cantù 75-78; Openjobmetis Varese-Sidigas Avellino 66-73; Vanoli Cremona-B. Sardegna Sassari 87-99; Consultinvest Pesaro-Pasta Reggia Caserta 80-70; EA7 Emporio Milano-G. Tesi Group Pistoia 78-7; Umana Venezia-Upea Capo d’Orlando 90-67; Grissin Bon Reggio E.-Enel Brindisi 67-63; Dolomiti Trento-Granarolo Bologna 96-81.

Classifica: Milano 52, Venezia 44, Reggio E. 42, Trento e Sassari 38, Brindisi 32, Cantù 30, Bologna 28, Pistoia 26, Roma, Varese, Cremona e Avellino 24, Capo d’Orlando 20, Pesaro 16, Caserta 15.

Playoff: Milano-Bologna; Trento-Sassari; Reggio Emilia-Brindisi; Venezia-Cantù. La corsa scudetto comincerà lunedì 18 maggio con gara 1 dei quarti di finale, al meglio delle cinque sfide con la sequenza casa-casa-fuori-fuori-casa. Semifinali e finale sono al meglio delle sette partite. Si parte con le prime sfida della parta alta del tabellone, ovvero Milano-Bologna e Trento-Sassari. Martedì 19 maggio si giocheranno invece le sfide del tabellone basso, ovvero Venezia-Cantù e Reggio Emilia-Brindisi.

Caterina Caparello
11 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook