Virtus Roma: sfuma il sogno playoff, Bologna troppo forte

Virtus Roma: sfuma il sogno playoff, Bologna troppo forte

La Virtus Roma non riesce a realizzare il sogno playoff e cade sotto i colpi di un’imponente Granarolo 90-77

 Virtus Roma«Complimenti a Bologna per la partita e per il risultato ottenuto. Noi siamo una squadra che riesce ad essere competitiva se gioca una partita sui 70 punti, se si va oltre gli 80 fatichiamo. Questa sera le prestazioni di Hazell e Ray, figlie di talento e “incoscienza” positiva, sono state tali da farci naufragare a livello difensivo, in certi momenti ci hanno torturato dal punto di vista mentale prima ancora che numerico. Da parte nostra sono mancati tre aspetti: la qualità difensiva, l’aggressività in attacco in alcuni momenti, carenza che non ci ha fatto muovere la palla come dovevamo e volevamo, e siamo stati superficiali sia nel tenere le posizioni sia nel passare la palla quando Bologna ha fatto cambi sistematici; lì anziché andare dentro l’area abbiamo commesso 3-4 palle perse e sbagliato delle cose semplici. La somma di questi fattori ha fatto la differenza» queste le parole di Dalmonte a fine partita.

I playoff rimangono solo un sogno per l’Acea Virtus che ieri sera ha perso contro una grande Virtus Bologna. I ragazzi di Dalmonte hanno sgarrato molto in difesa, ma contro Hazell e Ray c’era decisamente poco da difendere, sono stati a dir poco inarrestabili.

Il derby delle Virtus va quindi ai romagnoli che da ben 3 anni non accedevano ai playoff.

Prossima partita contro Acqua Vitasnella Cantù il 10/05/2015, presso il Palazzetto dello Sport ore 17,30.

Granarolo Bologna-Acea Virtus Roma 90-77 (24-18, 48-41, 68-55)

Granarolo Bologna: White 8, Cuccarolo, Gaddy 1, Imbrò, Fontecchio 7, Mazzola 6, Benetti ne, Vercellino ne, Hazell 33, Ray 29, Reddic 6. All. Valli

Acea Virtus Roma: Freeman 4, Ejim 11, Curry 23, D’Ercole 5, Sandri ne, De Zeeuw 5, Kushchev ne, Reali ne, Ciambrone ne, Vukona 8, Stipcevic 10, Ebi 11. All. Dalmonte

Caterina Caparello
4 maggio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook