Eurocup: Virtus Roma, male la prima

Eurocup: Virtus Roma, male la prima

virtus roma-4La squadra di Dalmonte perde contro il Banvit di 16, ma spera nel ritorno. Intanto, Freeman (ex Upea Capo D’Orlando) è diventato giallorosso.

È finita 71-55 per i padroni di casa, la prima gara degli ottavi di finale di Eurocup tra il Banvit Bandirma e la Virtus Roma.

«Abbiamo compiuto un grande sforzo per 30′ sia in attacco sia in difesa, controllando l’attacco e di conseguenza non concedendo al Banvit di correre il campo. Abbiamo pagato lo sforzo dei primi 30 minuti arrivando all’ultimo quarto con pochissima energia, perchè non potevamo avere rotazioni nelle guardie e quindi siamo andati in deficit. Banvit ne ha approfittato aumentando la pressione a tutto campo sulle nostre guardie togliendoci le ultime energie rimaste, questi elementi hanno pesato sostanzialmente nell’ultima frazione. Siamo a metà di un confronto lungo 80′, sappiamo che sarà dura perchè il Banvit ha già dimostrato che anche fuori casa è una squadra di alto livello. Abbiamo 40′ da giocare, conosciamo il valore dei nostri avversari ma dobbiamo farci trovare pronti» queste le parole di Luca Dalmonte in sala stampa.

Il coach ha fatto quello che ha potuto. Assenze – Triche è ancora desaparecidos – e infortuni – per Gibson si allungano i tempi di recupero – sono lo sfondo di questa partita (e del girone).

Dalmonte mette in campo un quintetto “originale”: Stipcevic, D’Ercole, Ejim, Reali ed Ebi.

I primi due quarti sono piuttosto equilibrati, ma nella ripresa i turchi sfoderano i loro colpi migliori: decisive le triple di Vereemenko e i tanti punti di Simmons e Mejia.

Stanchezza – soprattutto di Stipcevic che ha giocato 40’ di fila – e poca lucidità sono le cause dell’abbandono giallorosso: per 32’ la Virtus ha lottato, trovando il primo vantaggio a 40’ (49-51), ma poi ha ceduto.

Il risultato finale è +16 Banvit, la dea bendata non è stata clemente con gli uomini di Dalmonte.

Si aspetta la resa dei conti mercoledì 11 marzo al Palazzetto dello Sport, dove serviranno tutte le forze – e, si spera, tutti i giocatori – per ribaltare la situazione.

Nel frattempo, l’ufficio stampa della Vitus comunica di aver acquistato Austin Mambu Freeman Jr, la guardia statunitense che aveva iniziato la stagione con l’Upea Capo D’Orlando. Freeman indosserà la canotta numero 1 e rimarrà fino alla fine della stagione (che, però, non è lontanissima).

«Freeman è un giocatore dotato di un indiscutibile talento offensivo. Può ricoprire più ruoli sul perimetro, questo ci dà la possibilità di avere più alternative a disposizione. Lui dovrà essere disponibile a mettere le sue potenzialità al servizio della squadra», così coach Dalmonte.

Il suo inserimento dovrà essere veloce, poiché la squadra ha veramente bisogno di giocatori. Attendiamo e speriamo.

Banvit Bandirma-Virtus Roma 71-55 (22-18, 40-36, 52-51)

Banvit Bandirma: Rowland 13, Gecim ne, Candan, Edge, Davis 10, Mejia 18, Vereemenko 8, Simmons 11, Baron, Dragicevic 6, Altunbey ne, Mutaf 5. All. Ernak

Virtus Roma: Ejim 16, Jones 4, D’Ercole 6, Sandri, De Zeeuw 4, Kushchev ne, Reali ne, Stipcevic 8, Morgan 4, Ebi 13. All. Dalmonte

Caterina Caparello

6 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook