Basket, Eurolega: Barcellona incontenibile, EA7 Olimpia Milano sconfitta 63-78

Basket, Eurolega: Barcellona incontenibile, EA7 Olimpia Milano sconfitta 63-78

hackett-olimpia-barcellona_1028073virgilio_newsAncora una sconfitta in Europa per l’Olimpia. Dopo la debacle esterna contro il Fenerbahce, gli uomini di Banchi vengono superati 63-78 dal Barcellona sul parquet amico del Mediolanum Forum, in una gara che ha visto le scarpette rosse costantemente in svantaggio e solo a brevi tratti all’altezza dell’avversario.

I catalani sono costretti a rinunciare a Juan Carlos Navarro, mentre l’EA7 si schiera nella sua versione europea, con Hackett in quintetto base insieme a Moss, Melli, Samuels e capitan Gentile.

Ed è proprio Alessandro Gentile a siglare il primo canestro della partita, a cui fa immediato seguito l’ottima giocata da tre punti di Samuels. L’Olimpia parte bene, ma il Barcellona è lì e in poco tempo sorpassa e saluta. Dopo il 17-20 del primo quarto, gli ospiti continuano a viaggiare su percentuali altissime dall’arco e, grazie alla sesta tripla su sette tentativi, si portano sul 19-25.
A questo punto Milano va nel pallone. Gentile si intestardisce, Samuels non è più efficace sotto canestro. L’unico che continua a reggere i ritmi degli avversari è Hackett, che arriva in doppia cifra. Brooks, evidentemente infastidito dalla panchina perdurata per tutto il primo quarto, gioca nervosamente e in maniera poco efficace. Al Barcellona bastano 5 minuti del secondo periodo per volare sul 21-36.
Kleiza e Moss riportano l’Olimpia a -11, ma i blaugrana non perdono colpi e rispondono con altri cinque punti che chiudono il primo tempo sul punteggio di 32-45.

L’Olimpia tenta la rimonta nel terzo quarto e, a tratti, sembra poter riuscire nell’intento. I biancorossi si portano sul -8, ma una disastrosa gestione degli ultimi possessi del periodo ristabilisce le distanze, gettando all’aria ogni proposito di recupero.
L’ultimo quarto segue il copione dei precedenti: Milano prova a ricucire e Barcellona ristabilisce subito le distanze. Abrines segna la quinta tripla su cinque tentativi della sua partita e gli ospiti guadagnano il massimo vantaggio (52-68). Kleiza è l’ultimo ad arrendersi e mette a referto cinque punti consecutivi. Ma è troppo tardi. Purtroppo per l’Olimpia, i gioco ormai sono fatti. La vittoria va al Barcellona.

Giuseppe Ferrara (inviato al Mediolanum Forum)
23 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook