Basket: Supercoppa alla Dinamo Sassari, Olimpia Milano sconfitta 96-88

Basket: Supercoppa alla Dinamo Sassari, Olimpia Milano sconfitta 96-88

231247083-bdaf35bf-216d-4847-b73b-a4a8a84b80c9Dopo la Coppa Italia, arriva anche la Supercoppa. Il Banco di Sardegna Sassari ribalta i pronostici della vigilia, batte la favorita Olimpia Milano 96-88 e conquista il secondo trofeo della sua storia. Una prestazione di carattere quella della Dinamo, che non lascia trasparire alcun timore reverenziale e si impone contro i campioni d’Italia in carica.

L’inizio di partita è frizzante. Sassari viaggia a velocità doppia rispetto all’Olimpia, con gli italiani che non segnano praticamente mai. Gentile subisce due stoppate di fila, mentre Lawal si dimostra un grandissimo saltatore. Il +15 di Sassari con cui si chiude la prima frazione è tanto schiacciante quanto inaspettato. Milano chiude con 0/6 da tre e una serie lunghissima di indicatori negativi nello scout.

Lo show dei sardi prosegue spedito: quattro punti consecutivi di Todic permettono alla Dinamo di raggiungere il +21 (35-14). L’Olimpia è in confusione totale, ma, come spesso accade alle grandi squadre, riesce a ritrovare l’equilibrio perduto e a rifarsi sotto. Dal 36-18, l’EA7 piazza un parziale di 15-0 grazie ad una ritrovata stabilità difensiva e un Brooks esplosivo. Sassari non crolla, anzi, è bravo a mantenere un buon vantaggio (+10 all’intervallo, 50-40).

Ragland e Kleiza colpiscono da tre, poi Sosa centra una tripla pesantissima (58-50). L’EA7 non si arrende, ma Brooks fallisce il tiro del 58-58 prima del nuovo mini allungo del Banco: la terza frazione di gioco si chiude sul 72-68, in una serata caratterizzata da un grande nervosismo, in campo e in panchina.

Gli ultimi 10 minuti di gioco vedono sempre Sassari avanti. Dyson (mvp indiscusso della serata) prosegue nel suo show, mentre Gentile commette il quinto fallo in attacco. A due giri di orologio dalla sirena il +10 Banco (90-80) manda la gara in archivio e Sassari nella storia. La festa, per tutto il popolo sardo, può finalmente cominciare.

Milano: M. Brooks 26, Kleiza 17, Ragland 16
Sassari: Dyson 25, Sosa, Logan e Todic 14

Giuseppe Ferrara
6 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook