Basket, finale Mondiale: USA – Serbia 129 – 92

Basket, finale Mondiale: USA – Serbia 129 – 92

basket-team-usa-2014-fb-usa-basketball-800x624Tutto come da pronostico. Gli Stati Uniti superano la Serbia 129-92 e conquistano il Mondiale di basket, il quinto della loro storia. Una finale già scritta contro una squadra, quella balcanica, capace di battere la Spagna ai quarti, ma che deve inchinarsi ad una formazione ricca di giovani talenti (24 anni di media, due in meno della Serbia). Per la nazionale a stelle e strisce, imbattuta dalla semifinale Mondiale del 2006, è la 45ª vittoria consecutiva e il quarto oro di fila dopo i due olimpici (2008 e 2012) e quello Mondiale del 2010.

Avvio inaspettato – Nella prima parte di gara gli Stati Uniti si mostrano eccessivamente preoccupati di arginare le guardie serbe, sbilanciando la loro difesa per raddoppiarle. La squadra di Djordjevic è vivace e riesce a sfruttare al meglio i tagli delle ali. I balcanici vanno avanti 12-5, per poi arrivare sul 15-7. Ma quando Teodosic commette il secondo fallo dopo soli 4’23”, il vento della partita cambia direzione. Harden ridà equilibrio all’attacco, Cousins sistema la difesa in area, Irving decide di cominciare a giocare da fenomeno: il risultato è il ribaltamento della gara (22-15), che si tramuta in poco tempo in un significativo 35-21.

Fuga americana – Gli Stati Uniti, con il risultato ampiamente dalla propria parte, giocano con scioltezza, senza abbandonare l’aggressività. La Serbia cade nello sconforto e sbaglia l’impossibile. Tre bombe da tre di fila di Gay, Irving e Harden sono il classico colpo del k.o. (56-29). La squadra americana arriva addirittura a toccare i 31 punti di vantaggio, chiudendo il primo tempo con 67 punti realizzati. La partita è praticamente già chiusa, con gli Usa che viaggiano sui 40 punti di scarto. La Serbia, nonostante il gap ormai irrecuperabile, onora la partita continuando a giocare con impegno. Ma gli Stati Uniti non rinunciano al proprio orgoglio e alla voglia di affermare in maniera ancor più netta la propria superiorità. La partita diventa uno show dove la vittoria, e l’oro iridato, è già storia.

Tabellino
Stati Uniti: Irving 26, Harden 23, Thompson 12, Faried 12.
Serbia: Kalinic, Bjelica 18, Bogdanovic 15.

Giuseppe Ferrara
15 settembre 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook