Si è spento Enzo Maiorca, campione italiano di immersione in apnea

Si è spento Enzo Maiorca, campione italiano di immersione in apnea

Si è spento all’età di 85 anni Enzo Maiorca, famoso sub siracusano, protagonista di grandi record di immersioni in apnea. Un male incurabile lo ha stroncato all’alba di ieri nella sua abitazione a Siracusa. I funerali si svolgeranno domani  La camera ardente è stata allestita nel salone “Borsellino” a Palazzo Vermexio, nella sua città d’origine.

Il rapporto di amore tra Enzo e il mare inizia fin da piccolo. A 4 anni nuota quasi come un adulto e superata la paura iniziale, dà il via alle sue piccole immersioni. A 29 anni corona il suo sogno, toccando -45 metri superando così il brasiliano Amerigo Santarelli. Con l’apneista brasiliano da allora inizia una grande battaglia. Battuto poco dopo da Santarelli, Maiorca presto rivince il titolo, scendendo fino a – 49 metri. Tra gli sfidanti del campione siracusano, la storia dell’immersioni ricorda i sub: Robett Croft, Tetexe Williams e Jacques Mayol. Il suo ultimo record, il campione siracusano lo ha ottenuto nel 1988, raggiungendo -101 metri di profondità.

Senatore nelle liste di Allenza Nazionale dal 1994 al 1996, Enzo ha sempre ammirato le bellezze del mare, tanto che partecipò ad una programma culturale alla Rai dal 2000 al 2002, incentrato sull’ambiente e la difesa del mare in particolare, abbandonando anche la pesca subacquea. Di lui il ministro dell’Ambiente Galletti ha detto: “E’ una grande perdita per tutto lo sport italiano. Maiorca amava il mare di Siracusa. All’estero ha portato  la bellezza, la cultura e la tradizione del nostro Paese.”

Famosi anche alcuni suoi libri tra cui: “L’ultima immersione. Il ritrovamento del sommergibile Veniero” Editore Mursia.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook