Griezmann ribalta l’Irlanda, Francia ai quarti

Griezmann ribalta l’Irlanda, Francia ai quarti

Un’ora di inferno, poi la risalita sulle ali dell’angelo biondo Antoine Griezmann. La Francia trema a Lione, resta sotto per sessanta minuti dopo il rigore lampo regalato da Pogba all’Irlanda, poi nella ripresa ribalta tutto in tre giri d’orologio grazie all’attaccante dell’Atletico Madrid che si carica sulle spalle un’intera nazione portando i Bleus ai quarti.

REGALO POGBA – Il tempo di battere il calcio d’inizio e l’Irlanda ammutolisce Lione: azione pericolosa condotta sulla sinistra, la sfera arriva nei pressi di Long che, furbo, temporeggia attirando Pogba e la sua irruenza ingenua in piena area, fallo da dietro che Rizzoli non può fare a meno di fischiare. Trasformazione con brivido per Brady con la palla che sbatte sul palo interno e poi si infila in rete: 0-1 dopo due minuti, la Francia parte con l’handicap. I padroni di casa prendono d’assalto la porta irlandese: Randolph blocca sicuro la punizione di Payet e il colpo di testa di Griezmann, Duffy riesce ad anticipare Giroud all’ultimo momento, ci prova anche Pogba dalla grande distanza ma trova solo i guanti del portiere. L’Irlanda però non sta a guardare e sfiora il raddoppio con un destro di Murphy sul quale Lloris si supera. Attorno alla mezz’ora arrivano i primi gialli, Coleman e Kanté (diffidato), ma tra le due squadre è ancora l’Irlanda a farsi pericolosa: Long si trasforma in Ronaldinho stoppando un pallone pazzesco in area, con il tentativo successivo di sombrero a Evra che non si concretizza, poi è Duffy su punizione di Hendrick (anche lui ammonito in precedenza) a sfiorare di testa il raddoppio. Finale di tempo (4′ di recupero) con l’ammonizione a Rami e l’ultimo assalto francese: le conclusioni di Payet e Griezmann in piena area sbattono contro il muro disperato della difesa irish.

RIBALTONE GRIEZMANN – Deschamps cambia: lascia in panchina Kanté, a rischio espulsione, e inserisce l’ex Juve Coman per rivitalizzare l’attacco. Pogba e Matuidi centrali di centrocampo con Payet e il nuovo entrato esterni e Griezmann a ridosso di Giroud: è la mossa che ribalterà la partita. Subito un’occasione per parte, con Koscielny che di testa non riesce a inquadrare la porta di Randolph dopo la torre di Pogba e Lloris che toglie a Long la palla del 2-0 dopo un grande azione in ripartenza irlandese chiusa dal cross pericoloso di McClean. Ci prova anche Matuidi, poi al 14′ la Francia torna a respirare: fa tutto Griezmann che resiste a un fallo al limite, scarica il pallone a un compagno e poi scappa a centro area a colpire di testa il perfetto cross di Sagna. Ma non è finita, in tre minuti l’Irlanda sfiora il clamoroso e immediato 2-1 con Ward per poi subirlo subito dopo: lancio lungo per , torre perfetta per Griezmann tra i due centrali avversari e sinistro spietato dell’attaccante dell’Atletico Madrid, ora capocannoniere del torneo con Bale e Morata.  Due gol subiti in tre minuti, ma l’Irlanda non molla e ha ancora un’occasione incredibile per pareggiare: è McClean a liberarsi di uno spaesato Rami e a crossare per Long solo sul secondo palo, sbagliando un facile assist. Ma sul ribaltamento di fronte Giroud è bravissimo a infilare la difesa irlandese con un filtrante per Griezmann, di nuovo solo davanti a Randolph: stavolta però viene abbattuto da Duffy prima di concludere, a ridosso dei sedici metri: rosso diretto, Irlanda in dieci e la Marsigliese che sale alta nel cielo di Lione. Deschamps manda in campo Gignac per Giroud, l’attaccante dei Tigres messicani prima colpisce una traversa e poi fallisce due buone occasioni nel finale, poi è ancora Randolph a negare la tripletta a Griezmann: Francia ai quarti, ma quanta paura.

Tabellino

Francia-Irlanda 2-1
(primo tempo 0-1)
MARCATORI: Brady su rigore al 2′ p.t.; Griezmann al 12′ e al 16′ s.t
FRANCIA (4-3-3): Lloris; Sagna, Rami, Koscielny, Evra; Pogba, Kanté (dal 1′ s.t. Coman, dal 48′ s.t. Sissoko), Matuidi; Griezmann, Giroud (dal 28′ s.t. Gignac), Payet. (Mandanda, Costil, Mangala, Jallet, Umtiti, Digne, Cabaye, Schneiderlin, Martial). C.t. Deschamps
IRLANDA (4-3-3): Randolph; Coleman, Duffy, Keogh, Ward; Hendrick, McCarthy (dal 26′ s.t. Hoolahan), Brady; Long, Murphy (dal 20′ s.t. Walters), McClean (dal 24′ s.t. O’Shea). (Westwood, Given, Clark, Whelan, Christie, Meyler, Keane, Quinn, McGeady). C.t. O’Neill.
ARBITRO: Rizzoli (Italia)
NOTE: ammoniti Coleman (I), Kanté (F), Hendrick (I), Rami (F), Long (I) per gioco scorretto. Espulso Duffy (I) al 21′ s.t. per gioco scorretto
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook