Il Napoli tiene la testa, 3-1 al Sassuolo

Il Napoli tiene la testa, 3-1 al Sassuolo
Napoli's Argentinian forward Gonzalo Higuain (R) celebrates after scoring a goal during the Italian Serie A football match Napoli and Sassuolo Calcio at the San Paolo stadium in Naples on January 16, 2016. / AFP / CARLO HERMANN (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)

 

La capolista non si ferma. Al San Paolo arriva l’ammazzagrandi Sassuolo, le inseguitrici sperano nel passo falso. Che dopo pochi minuti pare possibile, con gli ospiti che vanno avanti col rigore realizzato da Falcinelli. Questo Napoli pare però inarrestabile, e continua la sua corsa al tricolore ribaltando con Callejon e l’immenso Higuain, alla quinta doppietta nelle ultime 7 partite. Aspettando la Juve, i partenopei allungano a più 4 sull’Inter, fermato sull’1-1 all’Atleti Azzurri dai padroni di casa dell’Atalanta. Nota di merito per il Sassuolo, che conferma ancora una volta di meritare assolutamente il sesto posto in classifica.

Subito Falcinelli, reazione azzurra

Sarri fa riposare Koulibaly, rilevato da Chiriches, Di Francesco deve rinunciare allo squalificato Berardi e davanti sceglie Falcinelli con Politano e Sansone. Pronti via, Sansone ruba palla sulla sinistra ad un incerto Hysaj e sterza su Albiol che lo atterra, è rigore. Dagli 11 metri va Falcinelli, che non sbaglia. Sono passati 120 secondi. Immediata la reazione dei partenopei, che ci provano prima con Higuain (10’), poi con Insigne (12’), quindi con Ghoulam (15’). Di Francesco perde Missiroli per infortunio, al suo posto il giovane Pellegrini. Il gol è nell’aria e non tarda ad arrivare: minuto 19, Hamsik innesca Insigne seguito da un Vrsaljiko troppo molle nell’occasione, cross geniale sul primo palo con Callejon che di testa anticipa Consigli e trova il primo gol stagionale in campionato. Il Sassuolo non perde coraggio e 5’ minuti dopo Sansone impegna Reina col sinistro da fuori. Passano 80 secondi e Falcinelli non aggancia in area su invito al bacio di Peluso. Al 30’ è ancora un mancino, quello di Sansone, ad impegnare Reina in tuffo. Al 34’ su cross di Insigne pasticciano Consigli e Acerbi, la palla sbatte sul braccio del difensore ma l’arbitro giudica involontario il tocco. Un minuto dopo il folletto napoletano spaventa Consigli col suo classico destro a giro. Il Sassuolo è vivo, ma deve ancora fare i conti con Higuain. 42’ sul cronometro, Hamsik si allarga sulla sinistra e sfida un Vrsaljiko in giornata no, mette dentro per l’argentino che con un contromovimento da fenomeno inganna Ariaudo e insacca. 19 in campionato.

Ancora Higuain

Il Napoli vuole chiuderla, il Sassuolo riprenderla. Al 7’ Higuain sfiora la doppietta con un mancino da fuori, al 13’ ci prova Insigne ma manca il bersaglio grosso. Al 16’ bella combinazione Callejon-Hamsik, sul cross dello spagnolo arriva Higuain a botta sicura ma il suo piattone viene respinto provvidenzialmente da Acerbi. Politano prova ad impensierire la retroguardia partenopea, poi viene sostituito da Floro Flores (che dopo 15’ sarà rilevato da Defrel). Ritmi altissimi per settanta minuti e squadre che nel finale si allungano. Prima di lasciare il posto a Mertens, Insigne prova a sorprendere Consigli con un tiro troppo morbido che finisce alto. A 4’ dalla fine i neroverdi sfiorano il pari con Pellegrini, che arriva di testa su cross di Vrsaljiko e manda a lato di un soffio. A chiuderla ci pensa ancora Higuain, che al 93’ raccoglie l’assist di Callejon sul vertice destro dell’area, se la porta sul sinistro e brucia Consigli sul primo palo. Venti su venti in stagione.

Meritano 2duerighe

Higuain. 20 gol in 20 partite, nessuno come lui in Europa. Infrange il record di reti dopo 20 gare scavalcando Toni e Nyers e continua a mettere mattoni per il terzo scudetto azzurro.

Vrsaljko. Troppo distratto in fase difensiva, molle sia su Insigne che su Hamsik in occasione dei cross che portano alle prime due reti azzurre. E’ un ottimo esterno, da lui non ci aspettano prestazioni del genere.

Tabellino

Napoli-Sassuolo 3-1
(primo tempo 2-1)

MARCATORI: Falcinelli (S) su rigore al 3′, Callejon (N) al 19′, Higuain (N) al 42′ p.t.; Higuain al 48′ s.t.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches (dal 23′ s.t. Koulibaly), Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (dal 42′ s.t. David Lopez); Callejon, Higuain, Insigne (dal 32′ s.t. Mertens). (Gabriel, Rafael, Strinic, Maggio, Valdifiori, Luperto, Dezi, El Kaddouri, Gabbiadini). All. Sarri

SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Vrsaljko, Ariaudo, Acerbi, Peluso; Missiroli (dal 16′ p.t. Pellegrini), Magnanelli, Duncan; Politano (dal 23′ s.t. Floro Flores, dal 38′ s.t. Defrel), Falcinelli, Sansone. (Pomini, Pegolo, Antei, Longhi, Fontanesi, Biondini, Laribi). All. Di Francesco

ARBITRO: Giacomelli di Trieste

NOTE: spettatori 45mila circa. Ammonito Acerbi (S) per gioco scorretto. Recuperi: 1′ p.t., 3′ s.t.

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook