Kazan 2015: riscatto Settebello, Noemi Batki in finale

Kazan 2015: riscatto Settebello, Noemi Batki in finale

noemiAi Campionati mondiali di nuoto ieri sono state assegnati solo due titoli. Nel sincronizzato continua l’egemonia russa mentre nei tuffi è il Regno Unito a trionfare nel team event. In casa Italia la Batki accede alla finale dalla piattaforma ottenendo il pass per Rio e la nazionale maschile di pallanuoto si rialza dopo l’esordio amaro battendo i padroni di casa

Il giorno dopo le emozioni vissute grazie all’oro di Tania Cagnotto, l’Italia non coglie alcuna medaglia in una giornata però povera di finali. All’ora di cena è andato in scena il team event, competizione dei tuffi nuova e ancora tutta da definire (fa strano chiamarla “team event” quando partecipano solo due atleti per nazione) che prevede un uomo e donna che compiono tre tuffi ciascuno con l’obbligo di salire almeno una volta per entrambi sia sul trampolino 3 metri sia sulla piattaforma e implica quindi la partecipazione di atleti il più polivalenti possibile. La gara è terminata con un risultato inatteso: l’oro è andato infatti al collo della coppia inglese formata da Rebecca Gallantree e dal fenomeno Thomas Daley, oggi davvero mostruoso. Il ventunenne, già oro nella piattaforma a Roma 2009, mostra una forma strabiliante e con due tuffi da cento punti (quattro 10 con il triplo salto mortale indietro dalla verticale!) avvisa tutti gli avversari, cinesi compresi, in vista della gara individuale. Argento per la forte coppia ucraina formata da Iuliia Prokopchuk e Oleksandr Gorshkovozov che sembravano tagliati fuori dalla corsa per le medaglie prima dell’ultimo turno salvo poi concludere con due tuffi eccezionali e privare così i russi padroni di casa di una medaglia che già pregustavano. Bronzo che chiaramente sta stretto ai cinesi Chen Ruolin e Xie Siyi autori comunque di un ottima gara. Buon nono posto per gli azzurri Noemi Batki e Michele Benedetti partiti infatti senza alcuna ambizione di medaglia. L’atleta triestina completa così una giornata da “tour de force” che l’ha vista scendere in vasca per ben tre volte:  al mattino nelle qualificazioni della piattaforma individuale e nel primo pomeriggio per la semifinale della stessa gara, oltre al già citato team event. Noemi, dopo aver concluso al quattordicesimo posto la gara della mattinata, è salita fino al decimo posto della semifinale accedendo, per la prima volta in carriera ad un mondiale, alla finale a dodici di oggi e qualificandosi per Rio 2016.

L’altro oro assegnato ieri riguardava il nuoto sincronizzato dove il singolo libero è stato vinto dalla super campionessa russa Natalia Ishchenko davanti alla cinese Huang Xuechen e alla spagnola Ona Carbonell. Settima l’azzurra Linda Cerruti.

Bella prova anche per la nazionale italiana maschile di pallanuoto che era chiamata ad un dentro o fuori contro i russi in seguito alla sconfitta rimediata con la Grecia all’esordio. Dopo un inizio equilibrato in cui le difese hanno fatto da padrone (il primo tempo si è concluso sull’uno pari) gli azzurri hanno preso il largo andando all’intervallo lungo sul 6-1. Al rientro in acqua il Settebello ha dovuto fronteggiare la reazione degli avversari chiamati infatti a reagire per evitare una precoce eliminazione dal mondiale in seguito anche alla loro sconfitta all’esordio contro gli Usa. Gli azzurri hanno però risposto agli attacchi russi e hanno portato a casa il match con il risultato di 9-6.

Oggi la giornata si aprirà con le ragazze del Setterosa che affronteranno il Brasile dopo le due vittorie dei giorni scorsi. Nei tuffi Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi cercheranno l’accesso alla semifinale del pomeriggio nel trampolino da tre metri mentre, come detto, Noemi Batki cercherà di fare del suo meglio nella finale della piattaforma femminile. Nel nuoto in acque libere si assisterà alla finale del team event che prevede un tracciato di 5 km a cronometro percorso in contemporanea da due uomini e una donna per nazione. Per l’Italia scenderanno tra le acque del fiume Kazanka Rachele Bruni, Simone Ercoli e Federico Vanelli. Nel nuoto sincronizzato sarà la volta di Linda Cerruti e Costanza Ferro che prenderanno parte alla finale del duo libero e di Mariangela Perrupato e Giorgio Minisini che andranno a caccia di una medaglia nel duo misto libero.

30 luglio 2015

di Lorenzo Vailati

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook