Roland Garros, quarto turno: vince la Errani, fuori Pennetta, Sharapova e Kvitova. Soffre ma passa Serena, avanti tutti i Fab Four

Roland Garros, quarto turno: vince la Errani, fuori Pennetta, Sharapova e Kvitova. Soffre ma passa Serena, avanti tutti i Fab Four

A Parigi il quarto turno si completa con alcune eliminazioni illustri tra le donne, mentre tra gli uomini prosegue la corsa dei favoriti in attesa del super quarto di finale (o finale anticipata?) tra Djokovic e Nadal. Flavia Pennetta perde dalla Muguruza, Sara Errani domani la Goerges e ora aspetta un quarto proibitivo contro Serena Williams

sara-errani1Sara Errani ama particolarmente il torneo parigino e anche quest’anno accede per la quarta volta consecutiva ai quarti di finale come l’anno scorso, dopo la semifinale del 2013 e l’inattesa finale del 2012. La romagnola ha fornito una prestazione convincente guidando sempre il match e sconfiggendo la tedesca Goerges con un tranquillo 6-2 6-2. Lo scontro per l’accesso alla semifinale sembra però quasi impossibile. Ad attenderla Serena Williams, numero uno al mondo e potenza allo stato puro, una caratteristica difficilmente conciliabile con il tennis fastidioso, imprevedibile ma forse un po’ leggero per il gioco dell’americana che caratterizza l’azzurra. “Speriamo che Serena non sia al top” ha affermato anche la Errani che sa bene che oltre alla sua bravura serve qualcosa in più per sconfiggere l’avversaria. La Williams però non è apparsa la solita dominatrice in questi giorni: al terzo turno ha faticato a sconfiggere l’avversaria che però era una certa Victoria Azerenka, oggi non al meglio per via dei guai fisici ma pur sempre ex numero uno al mondo, e ieri se l’è vista brutta contro la giovane connazionale Stephens vincitrice addirittura per 6-1 nel primo set e poi sconfitta a fatica con un 7-5 6-3. L’americana in questo torneo sembra un diesel, soffre nel primo set, impiega tanto a carburare ma poi porta sempre a casa il match. Sara dovrà essere brava a partire determinata fin da subito cercando di metterla in difficoltà e non concedendo niente. Solo la perfezione può riuscire a sconfiggere una forza della natura come Serena.

Non ce l’ha fatta invece Flavia Pennetta sconfitta dalla venezuelana naturalizzata spagnola Garbine Muguruza che vince meritatamente 6-3 6-4. La ventunenne nativa di Caracas, una delle promesse del tennis mondiale, ha dimostrato di essere forte e di amare la terra rossa, una superficie invece poco apprezzata dalla nostra Flavia che conclude positivamente questa sua partecipazione a Parigi. La Muguruza ora affronterà la Safarova, numero 13 della classifica mondiale e autrice di una vera impresa. La ceca firma infatti la sorpresa di giornata eliminando con un 7-6 6-4 la campionessa in carica Marja Sharapova. Un’altra big saluta il Roland Garros: è la due volte vincitrice di Wimbedon Petra Kvitova sconfitta in tre set dalla svizzera Timea Bacsinszky che affronterà in una sfida tra novelle dei turni importanti dei tornei del grande slam, ovvero la belga Van Uytvanck vittoriosa sulla rumena Mitu. A completare il quadro dei quarti la sfida tra Ana Ivanovic e Elina Svitolina.

In campo maschile tutti i pronostici sono stati rispettati. L’unica piccola sorpresa è la vittoria di Tsonga sul numero 4 del mondo Thomas Berdych. Avanti i Fab Four oltre a Nishikori, Wawrinka e Ferrer già favoriti alla vigilia rispettivamente contro Gabashvili, Simon e Cilic . I quarti di finale si preannunciano scoppiettanti: apriranno le danze il derby svizzero tra “sua maestà” Roger Federer(2) e Stan Wawrinka (8) e il match tra Nishikori (5) e Tsonga (14). Domani sarà la volta di Murray (3) – Ferrer (7) e dello scontro più atteso, quello tra Djokovic (1) e Nadal (6). Entrambi saranno agguerritissimi: il serbo è ancora alla ricerca della prima vittoria a Parigi e lo spagnolo cerca la decima affermazione in questo torneo, un record assoluto.

Da segnalare anche le competizioni di doppio dove i nostri azzurri si stanno ben comportando. Bolelli e Fognini, campioni in Australia nel primo Slam stagionale, confermano di essere una coppia perfetta accedendo alle semifinali, mentre Flavia Pennetta si riscatta dalla delusione del singolo e insieme alla taiwanese Hsieh accede ai quarti dove affronterà il duo ceco Hlavackova-Hradecka. Fuori invece Vinci e Knapp sconfitte dalla coppia numero uno al mondo composta dall’indiana Sania Mirza e dalla grande Martina Hingis, tornata alle competizioni soltanto di doppio dopo dieci anni di pausa e cinque Slam vinti.

Lorenzo Vailati
2 giugno 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook