Pallavolo, Champions League femminile. Strepitosa UYBA: la Final Four è tutta tua!

Pallavolo, Champions League femminile. Strepitosa UYBA: la Final Four è tutta tua!

Prestazione magistrale per le ragazze di Busto Arsizio che per la seconda volta nella loro storia giungono alle finali della massima competizione europea. Secondo 3 a 0 in una settimana alle russe della Dinamo Mosca e Diouf e compagne volano in Polonia.

 UybaMoscaSono le 17.22 ora italiana quando l’attacco di capitan Marcon sbatte sulle braccia del muro russo e termina fuori. La partita non è ancora finita ma la Unendo Yamamay Busto Arsizio è qualificata per la Final Four di Champions League (bastavano infatti 2 set dopo il fantastico 3-0 rifilato alla Dinamo Mosca nell’andata del PalaYamamay). Dopo un primo set combattuto e vinto con caparbietà con un lungolinea strepitoso di Perry appena entrata, e un secondo set dominato in lungo e in largo dalle giocatrici di coach Parisi, esplode la gioia delle giocatrici bustocche, autrici di una vera impresa contro la corazzata Dinamo. La magica serata di Busto continua nel terzo set quando Parisi inserisce Camera, Perry, Michel, Degradi e Rania che dimostrano le loro qualità e vincono il confronto con le seconde linee russe. Perentorio 3-0 che non permette repliche.

 hh_esultaÈ inutile nasconderlo, lo spettro di una sconfitta che avrebbe costretto alla roulette del golden set esisteva anche tra i più ottimisti, soprattutto dopo le brutte sconfitte patite dalle bustocche nelle ultime uscite italiane contro Modena e Bergamo. Ma il profumo dell’Europa giova alle biancorosse. La vittoria non ha tardato ad arrivare e questa vittoria ha il gusto dell’impresa. “Impresa” sembra proprio la parola più appropriata per definire ciò che hanno fatto queste ragazze capaci di tenere alto il nome della nostra nazione nella pallavolo europea che conta, anche contro i soldi delle squadre turche o azere. Dopo l’eliminazione in campo maschile della Sir Safty Perugia per mano dei polacchi del PGE Skra Belchatow, l’Italia, per decenni dominatrice della principale coppa europea, rischiava di restare per il secondo anno consecutivo senza squadre alla fase finale. Ma grazie agli attacchi di Diouf (eccezionale 56% su 25 palloni) e Havelkova, alle ricezioni di Marcon (ancora inspiegabilmente presa di mira dalle battute delle russe, risponde sempre presente come all’andata), ai tocchi a muro di Pisani e Lyubushkina, alle difese mozzafiato di Leonardi, al palleggio perfetto di una Wolosz desiderosa di giocare le finali nella sua Polonia, e alle lucide parole di coach Parisi, le valigie per Stettino non aspettano altro che essere riempite.

Nella città polacca sabato 4 aprile le ragazze di Busto affronteranno le padrone di casa del Chemik Police, guidate dall’italiano Cuccarini, nella semifinale della Champions League 2014-15, mentre dall’altra parte del tabellone si contenderanno il posto nella finale del giorno seguente le corazzate turche del Vakifbank e dell’Eczacibasi. Le due squadre di Istanbul sono allenate rispettivamente dai “nostri” Guidetti e Caprara e composte da nomi che inquietano solo a sentirli (Aydemir, Sheilla, De Krujif, Rasic, e la nazionale azzurra Costagrande da una parte, Furst, Poljak, Larson e De la Cruz dall’altra, solo per ricordare le più forti). Ogni italiano appassionato di pallavolo si augura che almeno semifinali e finali troveranno posto nei palinsesti di qualche tv dato che fino a questo momento la Champions League femminile non ha trovato alcuno spazio sulle reti italiane, nonostante il successo, anche mediatico, del mondiale giocato in casa solo pochi mesi fa.

 UYBAPer Busto, la cenerentola di questa Final Four, l’impresa sembra proibitiva, ma a volte cuore e mente possono vincere su tecnica e soldi. E allora perché non sognare di migliorare il soddisfacente terzo posto di due anni fa? Godetevi questa splendida vittoria, care farfalle (questo è il soprannome delle giocatrici di Busto), e non smettete proprio adesso di crederci, di sognare e di far sognare i vostri tifosi.

Il tabellino

Dinamo Mosca – Unendo Yamamay Busto Arsizio 0-3 (23-25, 19-25, 26-28)
Dinamo Mosca: Morozova 5, Malova (L), Perepelkina 2, Markova 8, Shcherban 11, Obmochaeva 12, Vetrova 4, Kosianenko, Fateeva 3, Tretyakova, Lazareva 6, Moroz 1. All. Andrey Podkopaev. Battute errate: 9, vincenti: 1. Muri: 5.
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Lyubushkina 4, Degradi 4, Rania 2, Michel 2, Leonardi (L), Marcon 5, Perry 8, Camera, Diouf 14, Wolosz 2, Havelkova 11, Pisani 6. All. Carlo Parisi. Secondo all. Marco Musso. Battute errate: 6, vincenti: 7. Muri: 6.
Arbitri: Péter Szabò – Agnieszka Michlic.

Lorenzo Vailati
13 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook