La Virtus Roma sfida Pistoia

La Virtus Roma sfida Pistoia

Dopo le due trasferte consecutive di Brindisi e Cremona la Virtus Roma torna sul parquet amico del Palazzo dello Sport dell’Eur dove oggi alle ore 18:00 ospiterà la Oriora Pistoia. Sfida di grande importanza per la classifica dal momento che i toscani seguono Roma in classifica con due vittorie in meno. Alla Virtus Roma manca il successo da sei turni, complice un calendario poco favorevole, mentre Pistoia è in cerca del primo successo in trasferta del proprio campionato. All’andata si imposero gli uomini di coach Piero Bucchi per 67-81.
Queste le parole di coach Piero Bucchi alla vigilia del match: «Nelle scorse partite la squadra ha indubbiamente fatto vedere delle buone cose, ci sono quindi dei segnali dai quali ripartire per disputare una gara solida contro Pistoia, ci sarà ovviamente un po’ di nervosismo ma dovremo essere bravi ad aggredire la partita per indirizzarla sui nostri binari. Avremo bisogno del sostegno del nostro pubblico al quale chiedo aiuto perché i ragazzi apprezzeranno il supporto dei tifosi per una sfida che, non nascondiamoci, è importantissima per raggiungere il nostro obiettivo stagionale».
NOTE ̶ Sono tre gli ex della sfida: da parte romana Roberto Rullo che nel 2013 ha conquistato a Pistoia la promozione in Serie A; mentre per Pistoia ci sono Lorenzo D’Ercole, ex capitano virtussino che ha vestito la canotta di Roma dal 2012 al 2015, e Aristide Landi, arrivato a Roma nell’estate del 2016 e rimasto fino alla promozione della scorsa stagione.
PRECEDENTI – Sono solo cinque i precedenti tra Virtus Roma e la giovane Pistoia Basket 2000, Roma conduce per 3 a 2.
MEDIA – Diretta tv streaming su Eurosport player; radiocronaca diretta sulla nostra radio ufficiale Radio Roma Capitale, 93.00 FM. Differita su Teleroma 56 (canale 15 del DT) alle ore 23:00 di martedì 4 febbraio.
ARBITRI – Arbitreranno l’incontro i signori Massimiliano Filippini di San Lazzaro di Savena (BO), Alessandro Vicino di Argelato (BO) e Dario Morelli di Brindisi (BR).

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook