Roma bagnata, Roma (s)fortunata: col Borussia è 1-1 nel finale

Roma bagnata, Roma (s)fortunata: col Borussia è 1-1 nel finale

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kolarov; Kluivert; Dzeko. All. Fonseca

Borussia (4-4-2): Sommer; Lainer, Elvedi, Jantschke, Bensebaini; Herrmann, Kramer, Zakaria, Neuhaus; Embolo, Thuram. All. Rose

Pioggia e polemiche sulla Capitale al termine della partita tra Roma e Borussia Mönchengladbach. Un match combattuto, non bellissimo ma intenso, giocato da due squadre propositive e coraggiose.

Come spesso ultimamente è capitato, è la Roma a recriminare, giustamente. Andiamo a ritroso: un rigore del genere probabilmente non viene fischiato nemmeno in seconda categoria (forse nella terza, ma chissà). Il centro di tutta la partita è proprio lì, al 93esimo, quando Smalling prende una pallonata in faccia nemmeno troppo delicata e l’arbitro scozzese Collum ci vede un braccio largo, vanificando di fatto gli sforzi della Roma nel portare a casa un risultato prezioso e sofferto, viste soprattutto le numerose assenze. Per carità, sempre andando a ritroso non si può non citare l’errore clamoroso di Florenzi a tu per tu con il portiere avversario, ma se quello è un errore clamoroso, quello di Collum è paranormale, roba da studiarci su.

L’andamento della gara è stato piuttosto altalenante con una prima metà di gara in parte a favore del Borussia, pericoloso più volte dalle parti di Pau Lopez, ma sorridente alla Roma: è Zaniolo, poco dopo la mezzora, a portare i giallorossi avanti grazie ad una rete di testa su corner di Veretout. Ed è stata una rete che ha impaurito e non poco i tedeschi, capaci di portare pericoli verso la porta romanista solamente un paio di volte nella ripresa. Ma è l’assist pazzesco di Collum a ribaltare parzialmente un risultato che avrebbe portato la Roma ancor più prima nel girone e quasi qualificata, mentre ora è tutto possibile, col Borussia ancora in corsa anche se con soli due punti. Sarà decisiva per entrambe, e non poco, la sfida di ritorno proprio in Germania, sperando che la Roma ritrovi calciatori importanti da poter schierare.

Jacopo Trevisani

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook