GRILLO E IL VIDEO POST EUROPEE: oltre il Maalox “c’era di più” !….

GRILLO E IL VIDEO  POST  EUROPEE:  oltre il Maalox   “c’era di più” !….

Non tutti hanno visto  il  “vero”  e originale  messaggio di Grillo dopo la sconfitta alle Europee.  Non se ne parla, forse perché quasi nessuno l’ha visto.  Ma qualcuno cui non sfuggono certi particolari  ha potuto cogliere la “coda” di quel video, una coda cancellata opportunamente dai cervelli della strategia comunicativa dei  5stelle.

Nel video  originale  del 26 maggio, infatti,  dopo le mezze parole di un  Grillo tra il contrito e il riflessivo, lo stesso si mette in bocca una pastiglia di Maalox  gastroresistente invitando  il suo guru Gianroberto a fare lo stesso. Fin  qui, niente di strano.  Ma viene il bello  quando  una voce femminile fuoricampo si intromette dicendo pressappoco: “ Ma fatevi piuttosto uno spinello, tu e Casa…. !”.

Dov’è fini quest’ultima parte del video?  Tutte le  trasmissioni  di intrattenimento hanno mandato in onda il video di Grillo, ma  del tutto privo di questo  “scomodo”  fanalino di coda.  Tutti sanno che da tempo  si vuole  introdurre anche in Italia  l’uso legalizzato  di droghe cosiddette  leggere con provvedimenti ancora in fieri per adeguarsi a quei Paesi europei allineati  al riguardo, al fine di contrastarne  il commercio clandestino e la sue devianze criminose.

Non è nostro compito esprimerci  in merito, ma abbiamo intuito che nella  scomparsa di questo messaggio grillino  c’è lo zampino di  Casaleggio, il quale, e non è un mistero, ha capito che l’aggressività comunicativa  del Patron  ha compromesso  il suo successo elettorale.  Quindi, tolto il messaggio degli spinelli,  tanto per cominciare….

Qualcun’ altro, invece,  deve aver visto quel finale  e, raccogliendo la provocazione, si è esibito in altro video  aspirando da un centone di euro  arrotolato  della cocaina. Droga vera o farina 00? Ognuno vuole  stare alla ribalta in qualche modo, anche Giuliano Ferrara.  No more comment.

E il  Grillo, che tanto  stigmatizza le case farmaceutiche,  che parla di farmaci killer, che di qua che di là,  non  sta facendo  forse  un’operazione di sfacciata pubblicità alla sua pasticca per lo stomaco?

Angela Grazia Arcuri

5 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook