Salvini-Di Maio: “quali colombe dal disio chiamate”…

Salvini-Di Maio: “quali colombe dal disio chiamate”…
Foto: money.it

Nuvole e arcobaleni s’intrecciano curiosamente movimentando la grafica celeste di sorprendenti figure allegoriche. Sembrano così allinearsi alle sorti dell’attuale nostrana congiuntura. Oggi, però, vogliamo un tantino occuparci dei nostri due eroi della favola italiana, non seguendoli nel percorso dei loro doveri ministeriali ma sulle vie di altri richiami. Anche loro, tra un “se” e un “ma”, avvertiranno le seduzioni dell’incombente primavera come “colombe dal disio chiamate”. E chissà se la voce del cuore non possa stemperare certi toni divisivi.

Ecco in prima linea il macho e sanguigno leghista Matteo, al momento numero uno della scena politica italiana, il quale, dopo la rottura con la Isoardi, si sta consolando con una bella brunetta di venti anni più giovane di lui. Lei è Francesca Verdini, il cui cognome la dice lunga essendo figlia di quel Denis Verdini, ex parlamentare di Forza Italia di bianco e folto pelo, ricordate? Dicono che la figlia Francesca sia l’unica cosa bella che abbia fatto. Vox populi … con quanto segue?

Foto: money.it

Elisa Isoardi, dal canto suo, si è affrettata ( o l’affaire era già in caldo?) a rimpiazzare Matteo con un certo Alessandro Di Paolo, imprenditore milionario e noto play-boy, non esattamente un Adone a dirla papale. Insomma, un simpatico pacioccone dal portafogli ben gonfio, “un’offerta che non si può rifiutare” da parte di donnine dalle mire squisitamente…romantiche.

Dai social si sono sfiancati a mettere in dubbio la credibilità del connubio, facendo imbestialire la Isoardi, la quale ha obiettato che un rapporto non deve basarsi solo su requisiti fisici ma su tutte quelle altre qualità che possano cementare un incontro e… blablabla. Lapalissiano. Ma appare perlomeno strano che qualche tempo fa la gentile fanciulla abbia fatto sapere a Matteo, attraverso precisi messaggi sui social, quanto le manchi e che spera di poterlo riabbracciare al più presto (sic!). Vedi caso, quello di tenere i piedi su due staffe è l’eterno giochetto del “non si sa mai”.

Foto: today.it

La prorompente Elisa, da qualche tempo conduttrice della “Prova del cuoco”, non riesce a convincere nella veste di pia casalinga tra fornelli e tavole da stiro, rivelando in realtà ben altre inclinazioni. Si è alienata infatti le simpatie del pubblico inviando sui social quella famosa foto che la ritraeva a letto accanto a un Salvini… narcotizzato dalla stanchezza. Meglio stendere un velo per niente pietoso su una foto che si commentava da sé.

Qualcuno ipotizza anche una sua incipiente maternità, considerato il visibile aumento del giro-fianchi. Lei stessa si dice d’altronde ben consapevole di aver acquistato peso e fa sapere ai suoi numerosi fans che la seguono devotamente ( i soliti “imbecilli”, avrebbe detto Umberto Eco) di essersi messa a dieta pubblicando minuziosamente i risultati giornalieri della bilancia. Insomma, neo-mamma o soltanto un’aumentata dedizione ai manicaretti da quando l’ aitante Matteo ha aperto gli occhi dando forfait a una situazione ormai logora? Chi vivrà vedrà. Nel dubbio angoscioso, c’è da non dormirci la notte per l’ ansia di sapere se riuscirà a rientrare nei suoi pantaloni.

Foto: chenews.it

Veniamo quindi, in un facile ossimoro, al candido morettino Luigi Di Maio (32) che si fa ritrarre mano nella mano con la nuova fidanzata. Ma che piacer ci fa vederlo sdraiato sui prati in esplicito atteggiamento “scioglilingua” con la biondissima e attraente Virginia Saba (36).

Chi è costei? Si tratta di una giornalista sarda, ex campionessa di pallacanestro, laureata in Lettere Moderne cum magna laude, nonché profondamente immersa in studi Teologici. Vedi un po’, “Sesso… et amoris Dei” sembrano la ricetta giusta per una famigliola 5stelle completa di eredi cui la Saba non fa mistero di voler aspirare. Al momento, per non farci mancare niente, circolano foto di una Virginia Saba di almeno dieci anni fa, quando ancora non era giornalista, ritratta in lingerie intima e pose seducenti stile “burlesque”. Ma chi non ha qualche scheletro nell’armadio, alzi la mano. Non è difficile perdonarla con tanti auguri e figli… non solo maschi.

Nel piattume conformistico dei giornaletti da parrucchiere, tutto è bello, tutto è buono, tutto è giusto. A tutti un mucchio di emoticon, a tutti un evviva. Se c’è il pubblico che li compra, va bene per questo tipo di editoria che permette ai rispettivi direttori l’onnipresenza nei salotti dei talk show a presentare l’ultimo libro che nessuno leggerà o dalla stucchevole Milly Carlucci a “Ballando con le stelle”.

Mettiamoci su un punto. Ciò per non lasciarci andare dal gossip amoroso alle tentazioni offerte dalla politica che, nell’imperante trasformismo e in certe mirate operazioni mediatiche, trova ogni facile e scontato appiglio strumentale.

Ma non è forse la politica stessa tutto un gossip? Così è se vi pare.

Angela Grazia Arcuri

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook